"Io interessi nei rifiuti? La sindaca Carluccio dica come e con chi"

Continua lo scontro a distanza tra ex alleati. Dopo lo scambio su Facebook con il portavoce del sindaco Angela Carluccio, Pasquale Luperti stavolta replica alla Carluccio con una nota stampa, a proposito di dichiarazioni rilasciate dal sindaco

BRINDISI - Continua lo scontro a distanza tra ex alleati. Dopo lo scambio su Facebook con il portavoce del sindaco Angela Carluccio, Gianmarco Di Napoli (messo in evidenza dal consigliere Stefano Alparone del M5S, il quale chiede nuovamente quale sia il ruolo di Di Napoli), Pasquale Luperti stavolta replica alla Carluccio con una nota stampa, a proposito di dichiarazioni rlasciate dal sindaco.

"Leggo con non poco stupore le allusioni che la sindaca Carluccio ha fatto in relazione ad un mio presunto interesse nel settore dei rifiuti e delle bonifiche. La invito pubblicamente a fare nomi e circostanze e soprattutto a chiarire in cosa potrei avere un 'interesse'. E visto che ci siamo, la sindaca chiarisca se è vero che ad un incontro tra Ecologica Pugliese ed aziende creditrici (svoltosi a Palazzo di Città) hanno partecipato anche suo marito e l'assessore Carella che in quel momento non era più assessore", contrattacca Luperti.

"Lo stesso Carella, poi, avrebbe partecipato a riunioni presso la Regione, a Bari, incentrate su temi ambientali, pur non avendo alcuna delega specifica. In tutto questo, proprio la sindaca non ha trovato di meglio da fare che 'punire' l'avv. Silvestre, togliendoli la delega all'ambiente dopo soli due mesi. La verità è che proprio la presenza di una figura prestigiosa come Silvestre è stata mal vusta dal primo momento. Se ci pensa con più attenzione la Sindaca potrà comprendere chi realmente potrebbe avere interessi. Altro che Luperti", dice l'esponente dei Coerenti.

"Infine, un riferimento ad un mio 'tradimento'. Usa questo termine nei miei confronti per il sol fatto di aver chiesto più rispetto, mentre lei annuncia pubblicamente che è pronta a fare accordi con tutti pur di non andare a casa. Questione di coerenza", conclude Pasquale Luperti. al quale è affidato il deposito della mozione con le firme dei consiglieri che sfiduciano il sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Dramma a Savelletri: cadavere di un uomo ritrovato sugli scogli

  • Brindisi: tentatato suicidio in carcere. Detenuto salvato da un agente

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

  • Furto di trattore si conclude con inseguimento, incidente e arresto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento