Carbonella verso il passo indietro

BRINDISI – Non gli ha spianato la strada verso Palazzo Nervegna. Ma il confronto è stato franco e lungo. Un faccia a faccia durato circa due ore, nel corso del quale l’ex parlamentare Giovanni Carbonella avrebbe preso atto delle distanze tra la sua proposta politico amministrativa e quella che, sul solco del laboratorio brindisino, avrebbe in testa il presidente della Provincia Massimo Ferrarese. Inevitabile, a questo punto, appare il passo indietro di Carbonella, che potrebbe essere ufficializzato già nella giornata di domani. A pesare, sulla rinuncia alla candidatura a sindaco da parte dell’ex parlamentare, anche le divisioni interne al Pd, con Ferrarese pronto a prendere in considerazione candidature super partes, ovvero sino ad oggi inedite, se i Democratici dovessero indicarle.

Il municipio di Brindisi

BRINDISI – Non gli ha spianato la strada verso Palazzo Nervegna. Ma il confronto è stato franco e lungo. Un faccia a faccia durato circa due ore, nel corso del quale l’ex parlamentare Giovanni Carbonella avrebbe preso atto delle distanze tra la sua proposta politico amministrativa e quella che, sul solco del laboratorio brindisino, avrebbe in testa il presidente della Provincia Massimo Ferrarese. Inevitabile, a questo punto, appare il passo indietro di Carbonella, che potrebbe essere ufficializzato già nella giornata di domani. A pesare, sulla rinuncia alla candidatura a sindaco da parte dell’ex parlamentare, anche le divisioni interne al Pd, con Ferrarese pronto a prendere in considerazione perfino candidature super partes, ovvero sino ad oggi inedite, se i Democratici dovessero indicarle. Questo, in sintesi, quanto maturato nel corso dell’incontro fiume di oggi, iniziato attorno alle 13 e conclusosi nel primo pomeriggio. Un faccia a faccia che stando alle indiscrezioni avrebbe azzerato le proposte sul tappeto, rimettendo ogni decisione nelle mani del Partito Democratico, chiamato a proporre agli alleati una candidatura evidentemente fuori dagli schemi.

Non è un mistero che in molti, Ferrarese compreso,  abbiano già individuato tale figura nell’imprenditore Carmelo Grassi. Resta da capire se nei prossimi giorni il Pd produrrà o meno, pesandole sulla bilancia e sottoponendole al vaglio della coalizione di centrosinistra, proposte alternative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba, App di un brindisino emigrato a Londra dopo la laurea

  • Scontro fra auto e bici: muore infermiera, un arresto per omicidio stradale

  • Bomba, centro commerciale Le Colonne: il 15 dicembre apertura anticipata

  • Bomba: le direttive sull'evacuazione e l'elenco aggiornato delle vie

  • Ospedale Perrino, l'oncologa Palma Fedele premiata per empatia con le pazienti

  • Bombe, Torino: evacuati in 10mila. Il 15 dicembre toccherà ai brindisini

Torna su
BrindisiReport è in caricamento