Caso Sel - Gloria? "Decide il sindaco"

BRINDISI - La nomina ad assessore di sua moglie, la signora Dolores Fiorentino, ha causato l’uscita della maggioranza di Impegno sociale (che ha due consiglieri comunali), movimento che aveva dato vita ad una lista insieme a Sel. Ovvio dunque che oggi Vito Gloria, segretario cittadino del partito di Vendola, sia chiamato a rispondere del “caso Fiorentino”.

Dolores Fiorentino

BRINDISI - La nomina ad assessore di sua moglie, la signora Dolores Fiorentino, ha causato l’uscita della maggioranza di Impegno sociale (che ha due consiglieri comunali), movimento che aveva dato vita ad una lista insieme a Sel. Ovvio dunque che oggi Vito Gloria, segretario cittadino del partito di Vendola, sia chiamato a rispondere del “caso Fiorentino”.

Cosa pensa dello strappo di Impegno sociale?

Credo che ogni forza politica o movimento può legittimamente fare ogni tipo di rimostranza. Noi abbiamo partecipato all’elezione del sindaco con Sel e non avendo consiglieri abbiamo chiesto un posto in giunta. Poi le nomine degli assessori appartengono al primo cittadino ed è stato lui a decidere, in piena autonomia.

Le critiche di Impegno sociale sono sbagliate?

No, non ho detto questo, ma ripeto, la nomina dell’assessore è atto del sindaco. Anche se penso che oggi i problemi della città siano ben altri.

Ma è stato lei a fare il nome di sua moglie?

Ma si figuri! Il sindaco ha chiesto a tutte le forze politiche tre nomi. Io ero fuori Brindisi. Pasquale Saponaro, il nostro segretario provinciale, ha proposto cinque nomi, tra cui due donne.

Come mai proprio sua moglie?

Mi creda, sono imbarazzato, ma di fatto non ho assolutamente spinto per lei. È iscritta a Sel da un paio di anni. Ci siamo entrati insieme.

L’idea di chi è stata?

Abbiamo parlato con Matarrelli e con Saponaro. Pensi che mia moglie, che è impegnata dal punto di vista professionale e come madre, era titubante.

Alla luce di quanto sta accadendo, farete un passo indietro?

Se il partito o il sindaco dovesse chiederlo, sicuramente non ci sarebbe alcun problema.

Come l’ha presa sua moglie?

È rammaricata solo per il fatto di essere descritta come la “moglie di”. Nessuno le riconosce i meriti che l’hanno portato in giunta...

E quali sarebbero?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ha contribuito anche lei alla vittoria del sindaco. Ed ha un curriculum di tutto rispetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

  • Giovane malmenata in strada: carabiniere fuori servizio blocca fidanzato violento

  • Ostuni torna a popolarsi di vip, fra cantanti ed ex campioni del mondo

  • Mesagne, un tuffo nel blu: quando l’asfalto si fa tela

Torna su
BrindisiReport è in caricamento