Ostuni, si dimettono 13 consiglieri: cade il sindaco Coppola

Dal notaio il gruppo guidato da Domenico Tanzarella al quale si è unito Christian Continelli di Fratelli d’Italia

Foto per gentile concessione di OstuniNotizie

OSTUNI – Il tira & molla non ha retto più, sono arrivate le dimissioni di 13 (su 24) consiglieri comunali, guidati da Domenico Tanzarella con l’aggiunta di Christian Continelli di Fratelli d’Italia ed è caduto (anche) il sindaco di Ostuni, Gianfranco Coppola, eletto al ballottaggio il 25 maggio 2014, con una coalizione di centrodestra.

Le dimissioni dal notaio

Il sindaco di Ostuni, Gianfranco Coppola-2Nulla ha potuto il gruppo rimasto a sostenere il  primo cittadino che avrebbe chiuso l’esperienza amministrativa fra pochi mesi. Coppola (foto accanto) è stato di fatto sfiduciato fuori dall’Aula del consiglio da dodici contestatori ai quali nelle ultime settimane aveva risposto rispedendo al mittente le critiche, più il suo ex ormai alleato Continelli. Determinante, infatti, è stata la firma di quest’ultimo nello studio del notaio Stefania Errico, dove si sono dati appuntamenti gli inquilini di Palazzo San Francesco dopo una mattinata trascorsa al telefono. Chiamate e messaggi Whatsapp per capire quanti fossero contro il sindaco Coppola. Chi, in altre parole, fosse davvero pronto a staccare la spina all’Amministrazione. E chi invece bleffava.

I firmatari

I numeri per le dimissioni che automaticamente determinano l’interruzione anticipata del governo Coppola sono arrivati alle 18,30, quando nello studio del notaio erano in 13. Si dice che Tanzarella sia stato il primo. Vero è che, nelle ultime settimane, Tanzarella, già sindaco di Ostuni, e attuale vice presidente della Provincia, ha raccolto attorno a sé i consiglieri comunali scontenti dell’azione amministrativa ritenuta poco incisiva. Risultato: hanno firmato le dimissioni  Giuseppe Tanzarella, Niny Santoro, Rosa Santoro, Giovanni Parisi e Emilia Francioso, i consiglieri comunali di Rigenerazione Giuseppe Tagliente e Nicola Santoro così come quelli  Partito Democratico Annamaria Palma, Angelo Melpignano, Marina Buongiorno e Angelo Pomes e Christian Continelli (nella foto in basso).

Quest’ultimo aveva presentato una mozione di sfiducia per Coppola dopo aver saputo di presunti incontri tra l’ormai ex sindaco della Città Bianca con alcuni degli assessori che fecero parte della precedente giunta tecnica ed esponenti dei partiti del centro sinistra. Nelle ultime ore si sarebbe confrontato con i dirigenti del movimento che fa capo a Giorgia Meloni, sino ad arrivare alla decisione di mettere il punto e andare a capo.

La coincidenza ha voluto che proprio negli stessi giorni, Tanzarella abbia ufficializzato la sua volontà di ricandidarsi alla guida del Comune di Ostuni. L’ultima volta venne eletto il 7 giugno 2009 con il 56,7 per cento dei voti.

Il commissario

Christian ContinelliNelle prossime ore, quindi, anche a Ostuni arriverà un commissario prefettizio al quale spetterà il compito di guidare il Comune sino alle elezioni. Esattamente com’è avvenuto a Mesagne il 21 gennaio 2019. Anche in questo, consiglieri dal notaio e il sindaco Pompeo Molfetta è tornato a casa.

Coppola, come si ricorderà, venne eletto al ballottaggio con il 64,89 per cento dei consensi, battendo lo sfidante del centrosinistra Nicola Luigi Maria Santoro rimasto fermo al 35,11 per cento. Dalla sua parte Coppola poteva contare sul sostegno delle liste di Forza Italia, Futuro Giovani, Movimento Politico Schittulli, Lista Civica Per il Cambiamento, Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale,  Noi Ora, La Puglia Prima di Tutto, Libertas Democrazia Cristiana, Lista Civica: Ostuni Tricolore, P.d.a. Partito delle Aziende. La campagna è già iniziata.

Potrebbe interessarti

  • Blatte e scarafaggi, come allontanarli

  • Anguria, antiossidante: proprietà, benefici e controindicazioni

  • Stp: rinnovate tutte le corse per le marine della provincia

  • Cicloturismo a Brindisi e provincia: le associazioni crescono

I più letti della settimana

  • Tragedia in campagna: donna rimane incastrata in una vecchia fornace, muore in ambulanza

  • Incidente mortale sul cavalcavia: condannato per omicidio stradale

  • Frattura il naso e lo zigomo alla fidanzata, soccorsa da automobilista

  • Furgone imbottito di marijuana: 218 chili, un arresto

  • Chiuso sulla costa ristorante avviato senza autorizzazione comunale

  • Brindisi Multiservizi: ecco la graduatoria degli idonei all'assunzione

Torna su
BrindisiReport è in caricamento