Fasano, Vinci dal Pdl a Fli

FASANO – Riassetti, se così si possono definire, del quadro politico a Fasano in vista delle elezioni amministrative di primavera. Giuseppe Vinci, consigliere comunale eletto nelle fila del PdL, il partito del sindaco uscente Lello Di Bari, è stato nominato commissario cittadino di Futuro e Libertà di Fasano dopo essere passato armi e bagagli al partito di Fini, con l’approvazione del coordinatore regionale Francesco Divella.

Il municipio di Fasano

FASANO – Riassetti, se così si possono definire, del quadro politico a Fasano in vista delle elezioni amministrative di primavera. Giuseppe Vinci, consigliere comunale eletto nelle fila del PdL, il partito del sindaco uscente Lello Di Bari, è  stato nominato  commissario cittadino di Futuro e Libertà di Fasano dopo essere passato armi e bagagli al partito di Fini, con l’approvazione del coordinatore regionale Francesco Divella.

Lo fa sapere il coordinatore provinciale di Fli, Euprepio Curto, che aveva favorito l’operazione, sottoponendola tuttavia – dichiara lo stesso Curto – al beneplacito di Divella. “Ringrazio Giuseppe Vinci – dice Curto – per la spontanea adesione a Futuro e Libertà, e gli auguro buon lavoro, nella consapevolezza  dell’importante compito che va ad assumere in una realtà, quale è quella di Fasano, alle prese con l’importantissima consultazione amministrativa della prossima primavera”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Curto si dice convinto che in tutta la provincia si moltiplicheranno  le adesioni a Fli, “confermando in tal modo la bontà del progetto politico di Gianfranco Fini”. Euprepio Curto, a sua volta, è passato a Fli circa tre mesi fa dopo un periodo trascorso nell’Udc, di cui è stato coordinatore provinciale. In precedenza aveva aderito alla fusione di An e Forza Italia nel Pdl. An era il suo partito di origine, di cui è stato senatore. Attualmente Curto è consigliere regionale. Ha lasciato l’Udc prima del congresso provinciale per profonde divergenze con Massimo Ferrarese, il presidente dell’amministrazione provinciale brindisina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assalto al blindato Cosmopol, gli arresti della banda

  • Si accascia in spiaggia e muore, tragica domenica per un anziano francavillese

  • “Ego”: Jasmine Carrisi debutta come cantante

  • Alle rapine con la mamma: colpi ai distributori, quattro arresti

  • Spesa vip per lo scrittore e conduttore Fabio Volo, in relax nei trulli

  • Era in vacanza a Villanova il turista milanese positivo. Negativa la moglie

Torna su
BrindisiReport è in caricamento