Barretta sulle Zes, polemica di +Europa sui rimborsi del M5S

Dichiarazioni e appuntamenti elettorali dei vari candidati alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica

Ecco una carrellata di dichiarazioni e appuntamenti elettorali di alcuni candidati alla Camera e al Senato, trasmessi alle redazioni dai rispettivi uffici stampa.

Rosy Barretta sulle Zone Economiche Speciali

«Il nostro territorio deve sfruttare al meglio l’occasione delle ZES (Zone economiche speciali). Mettiamo da parte i localismi e raggiungiamo subito un risultato storico, che potrà attrarre sui porti e sulle aree retro-portuali di Brindisi e Taranto cospicui investimenti». La candidata brindisina del PD al Senato nel collegio proporzionale Puglia 2 lancia un appello affinché l’iter per la istituzione della Zes proceda spedito e senza rinvii.

«Sul piatto della bilancia, a favore delle Regioni interessate, ci sono 206 milioni di euro utilizzabili sotto forma di credito di imposta, nonché l’introduzione di procedure semplificate e regimi procedimentali speciali rispetto a quelli ordinariamente previsti. Ecco perché è importante che la task-force tecnico-operativa istituita presso la Regione Puglia espleti nel più breve tempo possibile tutto il percorso preliminare che conduce all’istituzione della Zes».

Ma non è questa l’unica carta che il porto e l’area industriale di Brindisi devono giocarsi nei prossimi mesi: secondo Rosy Barretta, infatti, anche il Corridoio 8 e la cosiddetta “Via della Seta” potrebbero rappresentare l’occasione per una grande svolta. «Il Corridoio 8 parte da Varna, sul Mar Nero in Bulgaria, e arriva fino ai porti di Bari e Brindisi, snodandosi attraverso 1300 chilometri di ferrovia e 960 chilometri di rete stradale. E si allaccia indissolubilmente al progetto della Nuova Via della Seta, che punta a connettere Europa ed Estremo Oriente. È una chance incredibile per entrare a giocare un ruolo da protagonisti nei traffici merci da e per la Cina».

Per cogliere questa opportunità, però, sono necessari alcuni miglioramenti infrastrutturali: «Intanto bisognerà ripensare completamente i collegamenti con l’Albania, aumentando la frequenza delle rotte, e poi si dovrà lavorare per il miglioramento dei nostri moli ed il potenziamento dell’area retro-portuale. La priorità sarà il collegamento di Costa Morena alla rete ferroviaria, progetto che passa attraverso l’allungamento della rete ad alta velocità (finanziabile con una parte dei 49 miliardi di euro di investimenti per il Meridione recentemente sbloccati dal ministro Graziano Delrio). Ma bisognerà lavorare anche per far tornare il proto di Brindisi uno snodo primario, come quello di Bari, perché altrimenti rischiamo di restare fuori dal Corridoio 8.

In conclusione, la Barretta porta ad esempio il caso di Burgas, città bulgara da cui parte il Corridoio, che Ugo Patroni Griffi, presidente dell’Autorità portuale del Mare Adriatico Meridionale (Bari-Brindisi) ha citato nei giorni scorsi: «Burgas è letteralmente rinata da quando è stata inserita nel progetto ZES. Secondo l’ambasciatore di Bulgaria Marin Raykov, proprio grazie alla ZES Burgas è divenuta una realtà importante, una porta dell’Europa verso l’Oriente, con significative ricadute nell’indotto dell’industria, del commercio e dell’economia dell’intero territorio».

I candidati della lista Bonino +Europa  sul caso rimborsi dei parlamentari M5S

Sulla vicenda dei falsi rimborsi contestati dalla trasmissione “Le Iene”, che ha visto il coinvolgimento anche dei parlamentari Maurizio Buccarella e Barbara Lezzi, intervengono i candidati di +Europa, Giordano Masini, Andrea Salvati e Ilaria Donatio.

«L’ultimo scandalo dei rimborsi non restituiti da parte di alcuni parlamentari del Movimento 5 Stelle, che ha investito anche alcuni eletti pugliesi, è solo una nuova conferma dell’inconsistenza della retorica grillina dell’onestà – affermano Giordano Masini, capolista al Senato di +Europa in Puglia nei collegi proporzionali di Lecce, Brindisi e Taranto, e Ilaria Donatio, candidata al Senato nei collegi proporzionali di Lecce, Nardò e Casarano –. L’idea secondo la quale il malaffare sia un corpo estraneo alla società civile e al Paese reale, prodotto di una fantomatica “casta” scesa da un altro pianeta, si presenta sempre uguale a se stesso, infrangendosi ogni volta che gli autoproclamati rappresentanti dell’innocenza popolare vengono chiamati alla prova della realtà. Come se la qualità della politica possa migliorare cambiando semplicemente il personale della politica, uno di quegli incantesimi che da almeno 25 anni avvelena il dibattito pubblico italiano!».

E così oggi inevitabilmente la realtà presenta anche i grillini come pessimi amministratori e cattivi politici, e anche Barbara Lezzi e Maurizio Buccarella verranno divorati dalla loro stessa ideologia. Probabilmente non saranno gli ultimi». «Come ci si può fidare di chi ha presentato attestazioni di bonifico false? – aggiunge Andrea Salvati, capolista alla Camera nei collegi proporzionali di Lecce, Nardò e Casarano –. E meno male che si trattava di una prescrizione interna al movimento: un imprenditore, al loro posto, avrebbe già chiuso i battenti. Viene da chiedersi cosa accadrebbe se queste persone dovessero andare al Governo».

Alcuni appuntamenti elettorali dei vari candidati

Il consigliere regionale Fabiano Amati, candidato del Pd al Senato alle prossime elezioni del 4 marzo, parteciperà ad una serie di incontri pubblici. A Brindisi domenica 18 febbraio alle ore 10,00 presso il Cinema Andromeda; a Cisternino sempre domenica 18 febbraio alle ore 18,00 presso i locali Splendida Dimora - via Regina Margherita 38.

Mercoledì  14 febbraio, la  candidata   Rosanna  Cavallo al collegio  senatoriale  Puglia    2 incontra   le realtà imprenditoriali della  città  di  Brindisi.  Venerdì 16  febbraio, presso  la  sede del  comitato  in  Via  De   Flagilla  30, incontro – dibattito  su    “Il  lavoro  quello  buono “, tema    a cui   Liberi  e  Uguali  sta dando  la massima  attenzione.

Nella  mattinata  del 22 febbraio, la candidata Rossella  Muroni  incontrerà  gli operatori  e imprenditori  dell’ area  di  Torre  Guaceto a Serranova; a seguire, presso  l’ ex  Fadda  a San Vito dei  Normanni, pranzo  sociale.  Sempre  il 22 febbraio, alle ore  19. 30, Massimo  D’ Alema, con tutti  i candidati della  provincia  di Brindisi, incontrerà  le elettrici  e gli elettori.

Sono  in atto  incontri  della  candidata  Rosanna  Cavallo nei quartieri  e con le associazioni di volontariato  ed ambientaliste.  A fine  mese, in programma  un’ iniziativa  sulle politiche  socio sanitarie.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scu, il pentito: “Martena mi chiese di acquistare cocaina per 150mila euro”

  • Cronaca

    Rogo sospetto al rione Santa Chiara: due auto investite dalle fiamme

  • Cronaca

    Casa di riposo non autorizzata: disposta la chiusura, trasferiti 11 anziani

  • Cronaca

    Protestò nel salone di Palazzo di città, assolto dall’accusa di invasione di edificio

I più letti della settimana

  • Incidente sulla provinciale: giovane donna perde la vita sotto gli occhi del marito

  • Agguato nella movida. Spari tra la folla di giovani, un ferito

  • Infarto al lavoro, muore il gigante buono delle discoteche

  • Bimbo muore dopo il parto: indagati ginecologa e ostetrica per omicidio colposo

  • Furto al negozio Tally Weijl di Lecce: la polizia arresta tre giovani di Brindisi

  • Bomba nella notte in una tabaccheria del centro: danni ingenti e paura

Torna su
BrindisiReport è in caricamento