Il voto sezione per sezione. Crisi Pd

BRINDISI – Parlare di “vendette personali” per rispondere alla critiche e alle riflessioni di chi tenta di leggere le ragioni della sconfitta elettorale del Pd a Brindisi il 24 e 25 febbraio, vuol dire non fare i conti con la storia, che è fatta di dati precisi. Il Partito democratico brindisino è in piena rotta in tutta la città e in tutti i quartieri, dissipando non solo metà dell’elettorato delle precedenti elezioni e non solo al cospetto del Movimento 5 Stelle ma anche del Pdl. Lo dicono i numeri rilevati e organizzati dall’associazione Sviluppo e Lavoro, che ha ricavato un grafico impietoso sul voto al Senato: in un partito della sinistra europea basterebbe da solo a motivare (come si usa altrove) dimissioni irrevocabili dei gruppi dirigenti al completo.

Il grafico realizzato da Sviluppo e Lavoro

BRINDISI – Parlare di “vendette personali” per rispondere alla critiche e alle riflessioni di chi tenta di leggere le ragioni della sconfitta elettorale del Pd a Brindisi il 24 e 25 febbraio, vuol dire non fare i conti con la storia, che è fatta di dati precisi. Il Partito democratico brindisino è in piena rotta in tutta la città e in tutti i quartieri, dissipando non solo metà dell’elettorato delle precedenti elezioni e non solo al cospetto del Movimento 5 Stelle ma anche del Pdl. Lo dicono i numeri rilevati e organizzati dall’associazione Sviluppo e Lavoro, che ha ricavato un grafico impietoso sul voto al Senato: in un partito della sinistra europea basterebbe da solo a motivare (come si usa altrove) dimissioni irrevocabili dei gruppi dirigenti al completo.

A meno che non si voglia parlare di arretratezza politica e culturale al cospetto degli usi dei laburisti inglesi e dei socialisti francesi dove chi perde se ne va a casa e viene sostituito da altri (Grillo e Casaleggio non hanno inventato nulla). A Brindisi, dicono le statistiche ordinate in grafico da Sviluppo e Lavoro, il Partito democratico non ha vinto in alcuna sezione elettorale, né tra i ceti medi, né tra quelli popolari, né nelle zone della città dove la marginalità è moto diffusa. La percentuale più bassa il Pd la tocca alla sezione Torretta - Kennedy (Paradiso), con il 17,60%. Quella più alta a S. Chiara - Don Milani.

Il Pd perde in tutti i quartieri dal movimento di Grillo, ma anche dal Pdl, che batte solo a Bozzano, al Centro - Perasso, alla sezione del rione La Rosa, a S.Elia – via Mantegna, e appunto a S. Chiara – Don Milani, dove va oltre il 25 per cento. Non contano più neppure i voti raccolti nelle elezioni comunali. Sinistra Ecologia e Libertà presenta un risultato minimo alla Torretta – Kennedy con il 4,73%, ed uno massimo al Casale – via Marco Valerio. Il Pdl è secondo ovunque tranne che in quattro sezioni, e batte Grillo solo una volta, al Perrino, dove ottiene il 29,01%, mentre il M5S fa un 25,33% e il Pd il 19,63%.

Il Movimento 5 Stelle è primo in tutte le altre sezioni elettorali. Va oltre il 30 per cento al Casale – via Maddalena (35,41%), ai Cappuccini (31%), alla Torretta – Kennedy (32,98%), alla Commenda – via Mecenate (31,34%), alla via Provinciale S.Vito – Centro – Salvemini (30,37%). Ora chi conosce bene la città rifletta su come si sono perse le relazioni con la società civile, i problemi, le difficoltà della gente. Chi non ha capito tutto questo pur occupando incarichi politici di responsabilità dovrebbe presto spiegarne in maniera convincente le ragioni ai propri iscritti e simpatizzanti, come pare annunci di voler fare proprio il Pd. Ma affrontare le critiche senza poi cambiare nulla sarebbe proseguire sulla strada della dissoluzione, perché si è visto che l’amministrazione comunale non ha fatto né da faro, né da ancora di salvezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il voto al Senato quartiere per quartiere

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova vita per le auto rubate: arrestate dodici persone

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Sversavano tonnellate di veleni: Brindisi come la "Terra dei Fuochi"

  • Altri sette casi positivi nel Brindisino sui 10 registrati in Puglia

  • Altri sei contagi e due morti nel Brindisino. Dati in calo nel resto della Puglia

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento