New arena, Pinto: "Basta con l'alibi delle priorità, abbiamo bisogno di programmazione"

Intervento dell'assessore allo Sport sulla vicenda palaeventi: " Oggi, in modo strumentale, c'è chi torna a sbandierare l'inganno della priorità, mettendo in contrapposizione l'emergenza sociale con gli investimenti destinati ad offrire straordinari impatti"

L’assessore allo Sport del Comune di Brindisi, Oreste Pinto, interviene sull’ordine del giorno tramite il quale i consiglieri Oggiano, Saponaro, Gabriele Antonino e Vadacca chiedono il ritiro della delibera sul palaeventi che mercoledì prossimo (29 aprile) approderà in consiglio comunale. Lo fa attraverso una dichiarazione che pubblichiamo di seguito

Accettando l'incarico di Assessore allo Sviluppo della Giunta Rossi mi sono posto l'obiettivo di dare un taglio netto all'alibi delle priorità. Dietro la frase “questa non è una priorità, oggi bisogna pensare a quest'altro" si nascondeva un grande inganno. C'era l'incapacità (o l'impossibilità) politica di assumere decisioni coraggiose che, a medio-lungo termine, avrebbero dato un respiro diverso alla nostra economia ed all'occupazione  Sappiamo tutti come è andata a finire: i progetti considerati "non prioritari" sono rimasti nel cassetto. Ed inseguire le tanto sbandierate priorità non ha prodotto significativi progressi in termini di sviluppo sociale ed economico. Credo che sia giunta l'ora di voltare pagina. Nonostante le problematiche prodotte dal Covid e dal piano di riequilibrio. Anzi, soprattutto per le nuove sfide imposte dal Covid e dal piano di riequilibrio.

Lo sviluppo di questa città ha bisogno di una programmazione a lungo termine, ha necessità di individuare strategie ed obiettivi sui quali investire e, di conseguenza, ha l'esigenza di marciare senza indugio verso la loro realizzazione. Ci sono delle esigenze sopravvenute che qualcuno definisce priorità? Bene, si pensa anche a quelle, studiando come e con quali risorse soddisfarle.  Ma non si rinuncia a niente. Soprattutto quando si parla di investimenti in strutture ed iniziative che reputiamo indispensabili per realizzare il modello di sviluppo che abbiamo progettato per l'economia del nostro territorio. Oggi, in modo strumentale, c'è chi torna a sbandierare l'inganno della priorità, mettendo in contrapposizione l'emergenza sociale con gli investimenti destinati ad offrire straordinari impatti nello sviluppo turistico ed economico ed un effetto moltiplicatore sicuro per l'occupazione.

Queste persone sappiano che non funziona più così. Noi non ci caschiamo in certi tranelli, buoni solo per perseguire la bottega del consenso elettoralistico o biechi personalismi di piccolo cabotaggio. La Vera Politica è davvero un'altra cosa. Nessuno nega che sia necessario operare per lenire le difficoltà di cittadini ed imprese in difficoltà, e, personalmente sono in contatto con gli assessori alle attività produttive di tutti i comuni d'Italia con l'obiettivo di dare risposte unitarie alle problematiche emerse a causa del Covid. 

Lo scopo di tutti è quello di fare in modo che sia il Governo ad accollarsi i costi dell'emergenza lasciando inalterata la capacità di investimento degli enti locali. Oggi Brindisi è dentro un sistema nazionale e, finalmente, sta ragionando, non solo insieme agli altri comuni, ma anche come gli altri comuni. Anche per tutto ciò, oggi non vale più la logica "o questo o quello “ma si lavora duro per realizzare "questo ed anche quello".  Piaccia o non piaccia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento