Losappio: "Il governo vuole fucilare 8mila lavoratori"

BARI - Dura reazione del capogruppo di Sinistra Ecologia e Libertà al consiglio regionale pugliese, Michele Losappio, all'azione di contrasto attuata dal govento per bloccare la stabilizzazione dei precari nel settore della sanità. "Mentre la Regione affronta un durissimo piano di rientro imposto dal governo per evitare i tagli che il decreto in discussione alla Camera impone alle Regioni, il plotone di esecuzione dei ministri Fitto, Brunetta e Tremonti vuole fucilare i circa 8000 lavoratori che oggi sono impegnati nel 118 e nei servizi di pulizia, guardiania, ristoro presso gli ospedali ceduti a società e cooperative esterne".

BARI - Dura reazione del capogruppo di Sinistra Ecologia e Libertà al consiglio regionale pugliese, Michele Losappio, all'azione di contrasto attuata dal govento per bloccare la stabilizzazione dei precari nel settore della sanità. "Mentre la Regione affronta un durissimo piano di rientro imposto dal governo per evitare i tagli che il decreto in discussione alla Camera impone alle Regioni, il plotone di esecuzione dei ministri Fitto, Brunetta e Tremonti vuole fucilare i circa 8000 lavoratori che oggi sono impegnati nel 118 e nei servizi di pulizia, guardiania, ristoro presso gli ospedali ceduti a società e cooperative esterne".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"È all'opera - sottolinea Losappio - la solita destra feroce contro i più deboli e accomodante con i potenti. La Regione e le Asl stanno da tempo operando per reinternalizzare questi lavoratori. Dopo Foggia anche a Taranto si stanno firmando i contratti che li pongono a 'caricò di società in house costituite dal pubblico". Losappio continua: "Ieri i tecnici del ministero hanno cercato di imporre all'assessore Tommaso Fiore la pretesa di congelare questi provvedimenti e tutti i ricorsi davanti alla Corte Costituzionale avanzati dalla Regione per difendere i diritti dei pugliesi".  Per Losappio si tratta di "un arrogante ricatto da codice penale, un atteggiamento da cosca mafiosa che trova il sostegno complice dei consiglieri regionali del Pdl silenti e gongolanti. Ne risponderanno ai cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Spaventoso incidente sulla strada provinciale: due persone ferite

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

  • Cellino San Marco. Una nuova tenda pneumatica per la Croce Rossa di Puglia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento