Porto, consiglio comunale unito: "Non ci saranno più alibi per nessuno"

Soddisfazione di Leu e Pd per l'ordine del giorno unitario in vista della seduta monotematica sulla situazione del porto

Esprimono soddisfazione i gruppi consiliari del Pd e di Leu per l’ordine del giorno unitario che lunedì prossimo (8 aprile), verrà discusso in occasione del consiglio comunale monotematica sulla situazione del porto e delle opere portuali. Si tratta di “una grande prova di unità e di compattezza dell'intero consiglio comunale di Brindisi e delle forze politiche che lo compongono – si legge in una nota del Pd di Brindisi - in vista del monotematico sul futuro del porto”.

Il Partito Democratico

“Si è riusciti a fare sintesi  - proseguono di democratici - e a disegnare un percorso comune per il rilancio di una infrastruttura fondamentale per lo sviluppo economico della nostra città. La visione unanime della politica cittadina per le sorti del porto accrescerà anche il potere contrattuale di Brindisi dentro l'Autorità di Sistema portuale del Mar Adriatico Meridionale e non solo”. 

“Non ci saranno più alibi – si legge ancora nel comunicato - per nessuno e tutte le parti coinvolte nella vita del porto dovranno collaborare per sostenere un chiaro e importante impegno che stanno assumendo tutti gli amministratori cittadini”.
 
“L'approvazione nel consiglio comunale di lunedì prossimo dell'ordine del giorno unitario – concludono i democratici - darà al sindaco Riccardo Rossi la possibilità di sostenere un'idea forte e largamente condivisa di sviluppo portuale che avrà al centro l'interesse e il benessere di tutti”.

Leu

L’ordine de giorno unitario è “un importante momento di responsabilità condivisa rispetto allo sviluppo del Porto di Brindisi, asse fondamentale per una ripresa economica della Città nonché dell’intera realtà salentina”, sostengono i consiglieri di Leu, Alessandro Antonino, Antonio Manfreda e Giuseppe Massaro. 

“Il documento ben strutturato su più punti  - si legge nella nota di Leu - darà forza contrattuale al sindaco Rossi rispetto all' Autorita di Sistema Portuale, alla Regione e al Ministero competente. Questo al fine di rilanciare il porto il retroporto e le connesse attività commerciali per creare opportunità di lavoro, nell'ottica di uno sviluppo sostenibile, che guardi a nuovi scenari di mercato anche internazionali della stessa struttura brindisina”.

Partito repubblicano

Esprime soddisfazione anche il Partito Repubblicano di Brindisi, attraverso una nota a firma del segretario cittadino Vito Birgitta e del capogruppo consiliare Gabriele Antonino “Era quanto confidavamo – affermano - nel momento in cui avevamo rinunciato a formulare un nostro documento limitandoci a fornire suggerimenti che potessero arricchire le proposte avanzate dagli altri Gruppi Consiliari”.

“L’intendimento era quello di allargare l’orizzonte sul porto cercando di far comprendere che il rilancio del nostro scalo passa sicuramente attraverso un potenziamento delle infrastrutture ma anche beneficiando di una rete di relazioni internazionali che possano restituire al nostro porto il ruolo che un tempo aveva nel Mediterraneo”.

“Va letta in questa direzione la nostra proposta, poi recepita, di rilanciare il ruolo di Brindisi all’interno della Comunità dei porti dell’Adriatico e dell’Alto Jonio così come il suggerimento di riprendere i rapporti con realtà territoriali gemellate come Durazzo, Corfù ed Igoumenitsa. Tanto anche per beneficiare dei finanziamenti previsti dai programmi Interreg Italia-Grecia ed Italia-Albania-Montenegro”.

“A quest’ultimo riguardo – proseguono -  pare il caso di sottolineare che proprio il 4 aprile è stata lanciata una Target Call for Proposals. Il Bando, che sosterrà progetti di cooperazione tra le Regioni italiane della Puglia e del Molise e l’Albania ed il Montenegro, ha una dotazione di oltre 13 milioni di Euro e finanzierà, in particolare, progetti nei settori della competitività delle piccole e medie imprese, del turismo e della cultura, dell’ambiente e dell’energia e del trasporto sostenibile”.

“Un altro aspetto su cu abbiamo cercato di attrarre l’attenzione degli altri Gruppi Consiliari è quello della diportistica e della cantieristica navale. Andava in questa direzione la proposta di una rivisitazione dell’Accordo di Programma a suo tempo sottoscritto con la Marina Militare, con la restituzione al Comune di Brindisi dei capannoni ex Saca, oggi pienamente fruibili grazie all’opera di dragaggio e bonifica del Seno di Ponente e non più strategici per gli interessi della Marina”.

“Riteniamo, infatti, che quella sia la location più idonea in cui insediare attività collegate alla cantieristica navale. Così come a noi pare urgente che il Comune approvi rapidamente il kit localizzativo da porre a disposizione delle aziende interessate ad insediarsi nell’area brindisina della Zona Economica Speciale Adriatica e la definizione di intese con il Ministero dell’Ambiente e del Consorzio Industriale per accelerare l’iter amministrativo di restituzione agli usi legittimi di quelle aree ricomprese nel Sito di Interesse Nazionale, prevedendo anche nulla osta provvisori che consentano l’uso immediato di manufatti esistenti a ridosso del porto laddove non si debba procedere per il loro riutilizzo ad opere di scavo e di movimentazione terra”.

“Siamo certi che su questo e su altri temi non mancheranno occasione di confronto e condivisione. Infine la Segreteria Cittadina ed il Gruppo Consiliare del Pri esprimono preoccupazione per l’intervenuta revoca della concessione demaniale alla Società Bocche di Puglia Spa che gestisce il porticciolo turistico. Sicuramente si – concludono - stratta di un provvedimento alla cui base vi sono forti motivazioni di carattere giuridico ma che rischia di pregiudicare il disegno di dar vita ad un polo turistico integrato che conduca ad una gestione unitaria del Castello Alfonsino, del porticciolo turistico e delle aree circostanti”.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scu, il nuovo pentito: “La mia latitanza tra Fasano e Porto Cesareo”

  • Meteo

    Raffiche di scirocco e un po' di pioggia: le previsioni per Pasquetta

  • Attualità

    Scuola di voga a Brindisi, tra schifarieddi e giri turistici come a Venezia

  • Sport

    Fognini, trionfo a Montecarlo con dedica a Flavia: "Mi sopporta in tutto"

I più letti della settimana

  • Auto contro moto sulla panoramica: morto un imprenditore

  • "Hanno fatto bene a Foggia che vi hanno sparato": denunciato per vilipendio

  • Aveva pistola, droga e banconote false: arrestato nel parcheggio Auchan

  • Auto travolge ciclista sul marciapiede: tre feriti

  • Trovato dai ricercatori universitari a Triggiano il vettore della Xylella

  • Titolare di supermarket non versa ritenute Irpef: maxi sequestro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento