Pd, ultimatum a Ferrarese: chiarimento subito

BRINDISI - La segreteria provinciale del Partito Democratico prova a fare sentire la sua voce e soprattutto a far contare i numeri, e chiede ai centristi migrati nel Novo Centrodestra di fare chiarezza sulle alleanze. Di oggi e di domani.

Maurizio Bruno

BRINDISI - La segreteria provinciale del Partito Democratico prova a fare sentire la sua voce e soprattutto a far contare i numeri, e chiede ai centristi migrati nel Novo Centrodestra di fare chiarezza. «Alla luce delle vicende politiche che hanno riguardato il movimento di Massimo Ferrarese "Noi Centro", nonché altri esponenti dell'Udc della provincia di Brindisi, che hanno deciso di cambiare schieramento politico e di aderire al partito di Alfano, si ritiene necessario un incontro con i rappresentanti di tali movimenti per chiarire l'atteggiamento che questi intendono avere nelle amministrazioni locali in cui siamo impegnati nel governo delle città».

«Vorremmo infatti ricordare – continua la nota del Pd - che non molti anni fa il nostro partito, insieme agli esponenti politici dell'allora "Noi Centro" e dell’Udc, aveva costruito una alleanza politica e amministrativa che ci ha portati al governo di importanti comuni di questa provincia (Brindisi, Mesagne, Oria, Torre, San Pancrazio, Cisternino). Ora che succede? Fermo restando che ognuno è libero di cambiare idea e schieramento, rispondendone poi all'elettore, per noi è ormai imprescindibile comprendere dai neo aderenti al Ncd se intendono onorare e rispettare il patto sottoscritto con quei cittadini che hanno inteso affidare a loro e a noi il governo delle comunità».

Insomma, basta con l’avere i piedi in due o più scarpe: o si sta a destra o a sinistra, perché se si governa con la sinistra a Brindisi ma si va per conto proprio a Francavilla (tanto per fare un esempio) i conti non tornano.

Il Pd si augura «che tale incontro si possa svolgere il prima possibile», perché «è obbligo della politica parlare il linguaggio della chiarezza e della trasparenza».

Intanto sabato i gruppi che avevano dato vita al “laboratorio” si incontreranno per tentare di porre fine alla crisi al Comune di Brindisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Bimba nata morta all’ospedale Perrino”: denuncia dei genitori

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Maltempo: scuole chiuse a Brindisi a in altri Comuni della provincia

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento