Potere al Popolo incontra Rossi su emergenze della sanità

Colloquio definito proficuo sui temi del servizio a Brindisi. Gli impegni assunti dal sindaco

BRINDISI - La Casa del Popolo di Brindisi (epressione territoriale di Potere al Popolo), il 19 novembre 2018, ha incontraro il sindaco della città sul tema dei servizi sanitari, colloquio definito "proficuo". Potere al Polo ha chiesto al sindaco, nella sua qualità e prerogativa di  autorità sanitaria locale, "attenzione ed impegno ad intervenire su vari puntti" ed emergenze. L'elenco è lungo, ma racchiude le principali criticità del sistema sanitario locale.

Richiesta da parte del sindaco alla Asl di attuazione di iniziative di prevenzione primaria e secondaria dei tumori,  individuando e sottoponendo a screening fasce di popolazione a rischio come quella esposta ad amianto, controllando il Registro Tumori; valutare l’impatto del piano di riordino ospedaliero della Regione sulla città e sull'ospedale Antonio Perrino, e verificare se è stato rispettato la legge 24 del 2017 "Sicurezza delle cure”.

C'è poi la questione delle liste di attesa troppo lunghe, "intanto perché sia rispettato il Piano Nazionale Gestione delle Liste di Attesa (intesa Governo-Regioni del 10 ottobre 2010)  in tutti gli aspetti previsti, vigilando quindi sulla trasparenza delle procedure e dei controlli su attività istituzionale e intramoenia"; vigilare perché siano potenziati i servizi territoriali e distrettuali  (ex Ospedale Di Summa da trasformare in “Cittadella della Salute” - Pta)

Infine, vigilare sulla applicazione della legge 194/78 sull'aborto; rispettare la necessaria integrazione socio-sanitaria; lotta alle dipendenze sia da sostanze legali e non, sia dal gioco d’azzardo patologico. E’ stato anche proposta al sindaco Rossi la attivazione di un “Osservatorio comunale” sulla sanità, formato da un gruppo di tecnici ed esperti di organizzazione dei servizi sanitari, che sia di supporto alla attività del sindaco sulle tematiche elencate.

Il sindaco Rossi, fa sapere la Casa del Poplo di Brindisi, "ha mostrato interesse e partecipazione alla discussione che si è sviluppata, assicurando il proprio intervento sia presso il management della Asl che presso la Regione Puglia, che nella Assemblea dei Sindaci", per migliorare l’assetto organizzativo dei servizi sanitari nel nostro territorio a difesa del bene comune salute.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Promemoria ambiente: "Le cose dimenticate: mobilità e verde"

  • Cronaca

    Muore dopo essere stata dimessa dall’ospedale: riesumato il corpo

  • Politica

    Mesagne, per i 5Stelle l’avvocato Silvia Rosato candidato sindaco

  • Cronaca

    Alcol test: pioggia di denunce durante i controlli del week-end

I più letti della settimana

  • Scu, estorsioni alla festa patronale: condanne ridotte in Appello

  • Auto si ribalta e finisce sull'aiuola spartitraffico: due persone ferite

  • Scontro fra ambulanza e auto all'incrocio semaforizzato: tre feriti

  • La Dea Bendata si ferma nel Brindisino: vincita da 2,5 milioni al 10 & Lotto

  • Peculato, arrestato vigilante: sottraeva denaro dal blindato portavalori

  • Abusi sessuali su un ragazzino di 12 anni: arrestato 70enne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento