Potere al Popolo incontra Rossi su emergenze della sanità

Colloquio definito proficuo sui temi del servizio a Brindisi. Gli impegni assunti dal sindaco

BRINDISI - La Casa del Popolo di Brindisi (epressione territoriale di Potere al Popolo), il 19 novembre 2018, ha incontraro il sindaco della città sul tema dei servizi sanitari, colloquio definito "proficuo". Potere al Polo ha chiesto al sindaco, nella sua qualità e prerogativa di  autorità sanitaria locale, "attenzione ed impegno ad intervenire su vari puntti" ed emergenze. L'elenco è lungo, ma racchiude le principali criticità del sistema sanitario locale.

Richiesta da parte del sindaco alla Asl di attuazione di iniziative di prevenzione primaria e secondaria dei tumori,  individuando e sottoponendo a screening fasce di popolazione a rischio come quella esposta ad amianto, controllando il Registro Tumori; valutare l’impatto del piano di riordino ospedaliero della Regione sulla città e sull'ospedale Antonio Perrino, e verificare se è stato rispettato la legge 24 del 2017 "Sicurezza delle cure”.

C'è poi la questione delle liste di attesa troppo lunghe, "intanto perché sia rispettato il Piano Nazionale Gestione delle Liste di Attesa (intesa Governo-Regioni del 10 ottobre 2010)  in tutti gli aspetti previsti, vigilando quindi sulla trasparenza delle procedure e dei controlli su attività istituzionale e intramoenia"; vigilare perché siano potenziati i servizi territoriali e distrettuali  (ex Ospedale Di Summa da trasformare in “Cittadella della Salute” - Pta)

Infine, vigilare sulla applicazione della legge 194/78 sull'aborto; rispettare la necessaria integrazione socio-sanitaria; lotta alle dipendenze sia da sostanze legali e non, sia dal gioco d’azzardo patologico. E’ stato anche proposta al sindaco Rossi la attivazione di un “Osservatorio comunale” sulla sanità, formato da un gruppo di tecnici ed esperti di organizzazione dei servizi sanitari, che sia di supporto alla attività del sindaco sulle tematiche elencate.

Il sindaco Rossi, fa sapere la Casa del Poplo di Brindisi, "ha mostrato interesse e partecipazione alla discussione che si è sviluppata, assicurando il proprio intervento sia presso il management della Asl che presso la Regione Puglia, che nella Assemblea dei Sindaci", per migliorare l’assetto organizzativo dei servizi sanitari nel nostro territorio a difesa del bene comune salute.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    “Ero io quello armato nella gioielleria: pistola vera, ho esploso due colpi in alto”

  • Cronaca

    Comune di Brindisi, nomina dirigente senza selezione: processo per Consales e Carluccio

  • Cronaca

    “Non volevo ucciderlo: gli ho sparato dopo una lite per una ragazza”

  • Cronaca

    Rapinatore solitario in azione nella tabaccheria: fugge con 900 euro

I più letti della settimana

  • Rapina con spari nella gioielleria del centro commerciale. Presi i banditi

  • Assalto nella gioielleria Stroili: ecco chi sono gli arrestati

  • Scontro frontale sulla circonvallazione di Mesagne: un morto

  • Colpi di pistola in Largo Concordia: un ferito tra i giovani del sabato notte

  • Settimana corta alla scuola media: "Docenti ignorati". E' scontro

  • Auto si schianta contro palo e travolge veicoli in sosta: grave un giovane

Torna su
BrindisiReport è in caricamento