Riscossione tributi: sospetta Parentopoli

BRINDISI - C’è una parentopoli dietro l’aumento del numero dei dipendenti transitati da un società di riscossione all’altra: di questo sembra convinto il sindaco Mimmo Consales, che nei giorni scorsi ha risolto il contratto con la società di riscossione tributi, la Gema, ed ora è alla ricerca di una nuova azienda a cui affidare il servizio. Il sindaco non fa nomi e cognomi, ma nelle ultime ore le voci correvano liberamente a Palazzo di Città: alcuni degli ultimi assunti sarebbero ricollegabili a dipendenti del Comune, e ora il sindaco vuole capire come e perché siano state effettuate queste assunzioni. È improbabile che le stesse siano state effettuate durante il periodo di gestione della Gema. Una cosa è invece certa: la questione finirà presto in procura.