Sel e caso Erchie, tutto rinviato

BRINDISI - Non riesce a ritrovarsi la potenziale alleanza da cui potrebbe nascere la terza candidatura del centrosinistra. Non ha cancellato gli interrogativi la riunione di ieri di Italia dei Valori, e neppure quella del circolo di Brindisi di Sinistra Ecologia e Libertà, che avrebbe dovuto decidere quale strada seguire per le amministrative nel capoluogo (con Udc, Pd, Noi Centro. Socialisti, eccetera; con Giovanni Brigante, Sviluppo e Lavoro, La Puglia per Vendola, Verdi-Ecologisti; con IdV, Rifondazione, Brindisi Bene Comune, movimenti. Sel aveva un secondo round per stasera, ma poi si è deciso un rinvio per venerdì.

Il giornalista Mimmo Consales

BRINDISI - Non riesce a ritrovarsi la potenziale alleanza da cui potrebbe nascere la terza candidatura del centrosinistra. Non ha cancellato gli interrogativi la riunione di ieri di Italia dei Valori, e neppure quella del circolo di Brindisi di Sinistra Ecologia e Libertà, che avrebbe dovuto decidere quale strada seguire per le amministrative nel capoluogo (con Udc, Pd, Noi Centro. Socialisti, eccetera; con Giovanni Brigante, Sviluppo e Lavoro, La Puglia per Vendola, Verdi-Ecologisti; con IdV, Rifondazione, Brindisi Bene Comune, movimenti. Sel aveva un secondo round per stasera, ma poi si è deciso un rinvio per venerdì.

Ed è stata rinviata di 48 ore anche la decisione per Erchie. I dirigenti dei partiti di centrosinistra della cittadina sono stati convocati dalle rispettive federazioni presso la sede della Provincia a Brindisi, per accettare un accordo sulla candidatura di un esponente moderato proposto addirittura da Sel, il medico Giuseppe Polito. Ma ad Erchie - al contrario del caso brindisino - è il Pd locale che si oppone e si schiera attorno alla giovane candidata Ilaria Roma. Stasera pare abbia tentennato l'Udc di Erchie, cui piace Ilaria Roma, ma in questo caso c'è anche una maggiore sensibilità al pressing della segreteria provinciale. Il rinvio serve a riflettere (oppure a completare l'opera di convincimento sui singoli).

Emerge sempre più chiaro un accordo tra il Laboratorio Ferrarese e una parte di Sel, quella collegata al consigliere regionale Toni Matarrelli e al segretario provinciale Pasquale Saponaro, a favore del candidato sindaco Mimmo Consales e soprattutto contro il consigliere regionale Giovanni Brigante, che è stato eletto nella lista La Puglia per Vendola. Sul pasticcio Sel da una parte, La Puglia per Vendola dall'altra, Bari non si pronuncia, a meno che la segreteria regionale di Sel abbia già la soluzione in tasca ma aspetti per tirarla fuori.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Aereo ultraleggero si schianta nel Leccese: due brindisini in Rianimazione

    • Cronaca

      Minacce e offese al carabiniere sotto inchiesta per la morte di Cucchi: 31 indagati

    • Cronaca

      Centinaia di autotrasportatori bloccati a Costa Morena, senza assistenza

    • Cronaca

      Tre banditi irrompono in un'area di servizio: preso il registratore di cassa

    I più letti della settimana

    • "Cara sindaca, temo che lei presti il suo volto a qualche potere maschile"

    • Multiservizi ed Energeko, due bombe. troppo tardi per disinnescarle

    • "Mentre la maggioranza litiga per interessi clientelari, la città va alla deriva"

    • De Michele (Ncd): "La sindaca scelga la dignità e le dimissioni"

    • "La Carluccio svolga il ruolo di sindaco e non di comprimaria, altrimenti faccia altro"

    • "La giunta non si adegua alle indicazioni della Corte dei Conti"

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento