Visite annullate per festa patronale, Asl: "Inconveniente per una sola prenotazione"

Sono stati effettuati accertamenti per verificare quanto realmente accaduto

BRINDISI – Riceviamo e pubblichiamo una nota dell’Asl di Brindisi di risposta all’articolo pubblicato su questa testata ieri, lunedì 2 settembre, riguardo alle prestazioni sanitarie annullate per la festa patronale. Per quanto ci riguarda confermiamo che il disservizio ha riguardato decine di persone avendo ricevuto diverse segnalazioni da utenti che si sono ritrovati con le prestazioni sanitarie annullate.

Brindisi: lunedì dopo la festa patronale, saltano visite prenotate in ospedale

In merito alla notizia pubblicata il 2 settembre 2019 dal titolo “Lunedì dopo la festa patronale: saltano visite prenotate in ospedale” sono stati effettuati accertamenti per verificare quanto realmente accaduto.

Premesso che durante la chiusura dei poliambulatori per le feste patronali sono comunque garantite le urgenze e i servizi essenziali in ospedale, in tali occasioni le agende vengono annualmente “sospese” per non consentire le prenotazioni tramite Cup (call center, sportelli, farmacie o servizio on line). Dai controlli incrociati effettuati dopo la segnalazione, l’inconveniente si è verificato per una prestazione di radiologia prenotata molto tempo prima della sospensione dell’agenda per la data del 2 settembre. Il disservizio non ha riguardato decine di pazienti e non risulta alcuna denuncia presso il posto di Polizia dell’ospedale Perrino.

La paziente è stata messa subito in contatto con il Servizio di Radiodiagnostica e sarà contattata già nel pomeriggio per una nuova prenotazione. La stessa, con cui la Direzione si scusa per il disagio creato, ha ringraziato per l’interessamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna muore al Pronto soccorso: negativo il test del coronavirus

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

  • Lite con l'inquilino: proprietario fa un buco, entra e mura la porta

  • Brindisi: al Perrino impiantato nuovo neurostimolatore in paziente affetto da Parkinson

Torna su
BrindisiReport è in caricamento