"Certificazione di inglese B1" per alcuni studenti dell'Alberghiero

Certificazione linguistica eseguita presso la "British School" di Brindisi

BRINDISI - Presso l'Istituto Alberghiero "Sandro Pertini" di Brindisi, nel mese di gennaio, è stato avviato un corso per 20 alunni, selezionati con un test di ingresso per individuare il livello di partenza degli aspiranti. Referente del progetto, è stata la prof.ssa
Maurizia Maggi che ha curato "speaking" e "listening", mentre la prof.ssa Ausilia Vergine ha curato "reading" e "writing".

L'obiettivo del progetto è stato, oltre al conseguimento della certificazione B1, quello di offrire un percorso di potenziamento delle competenze in lingua inglese, facendone una reale risorsa comunicativa per il proseguimento degli studi e per la vita. Al termine delle lezioni, nel mese di aprile, 14 alunni sono stati iscritti all'esame per il conseguimento della certificazione linguistica presso la "British School" di Brindisi. Come precedentemente specificato nel progetto, gli alunni hanno pagato metà della somma necessaria per l'iscrizione e la scuola ha contribuito per il resto.

Dodici lunni hanno superato il test ricevendo la certificazione B1, mentre due alunne hanno raggiunto il livello A2. La preparazione agli esami di Cambridge rappresenta, sicuramente, una necessità per gli studenti dell'Alberghiero, ai quali viene richiesta la conoscenza della lingua inglese come abilità essenziale. Sarebbe auspicabile, quindi, che tale attività venisse a fare parte, in modo permanente, del Piano dell'Offerta Formativa. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere contromano, un morto e due feriti: arrestato

  • Cattivi odori dalla lavatrice: alcuni rimedi naturali per eliminarli

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Falso allarme bomba: tribunale di Brindisi evacuato per due ore

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Temporali e scirocco: allerta meteo gialla per Brindisi e Salento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento