Hai cercato:

La ricerca ha prodotto 2491 risultati per 167 pagine

  • Uccide la moglie. 'Era posseduta dal diavolo'

    martedì, 20 marzo 2012

    Spara alla schiena alla moglie con un fucile da caccia, e la uccide. Poi aspetta per dodici ore accanto al cadavere, finchè una parente non scopre il delitto. La polizia trova un biglietto dove l'uxoricida 75enne, Antonio Fina, spiega che la consorte Concetta Milone di 77 anni era posseduta dal diavolo. E' accaduto a Mesagne (Brindisi), il 19 marzo 2012.

  • Cattura di un motoscafo albanese carico di marijuana al largo di Brindisi

    giovedì, 8 marzo 2012

    Primo pomeriggio del 7 marzo 2011, 15 miglia a nord del porto di Brindisi. Un grosso motoscafo d'altura in panne chiede soccorso ad un peschereccio in transito, ma il comandante italiano del motopesca avverte anche la Guardia Costiera. L'equipaggio della motovedetta giunta sul posto capisce che si tratta di trafficanti: sul motoscafo cinque albanesi si stanno sbarazzando del carico. Avvertita dalla Capitaneria, la sezione navale della Guardia di Finanza di Brindisi invia sul posto i mezzi più veloci che ha a disposizione: alcune vedette Corbelli e un gommone. Si fa in tempo a recuperare dal mare una tonnellata e 700 chili di marijuana, e a catturare il motoscafo e l'equipaggio, anche con l'appoggio di un elicottero giunto dal Reparto operativo navale di Bari.

  • A Punta Penne tra pesci luna e pesci serra

    sabato, 3 marzo 2012

    Un pesce luna (Mola mola) si spiaggia a Lido Risorgimento, nella zona di Punta Penne a Brindisi. In un mese tra Brindisi e Tricase nel sud della provincia di Lecce sono finiti in secca alcuni delfini della specie Stenella striata, varie testuggini Caretta caretta e una balenottera. Cosa stia accadendo non si sa. Cercando il pesce luna spiaggiato, gli addetti della società di igiene urbana Monteco trovano anche un pesce serra. E' ancora mezzo vivo, e finirà alla griglia.

  • Dopo una rapina da 150 euro in oreficeria

    venerdì, 2 marzo 2012

    Rapina alle 10,30 del mattino in una bottega orafa alla periferia di Brindisi. I banditi devono sgomberare il campo quasi subito, perchè gli altri commercianti si sono accorti della situazione e stanno dando l'allarme. Il bottino? Solo 150 euro. Per l'orefice contusioni ad una mano come ricordo della colluttazione con i rapinatori.

  • Incendiata l'auto del segretario Uilm di Brindisi

    lunedì, 27 febbraio 2012

    Continua la spirale di attentati incendiari a Brindisi. Questa volta è toccata all'auto, una Citroen Xara, del segretario dei metalmeccanici della Uil, Damiano Flores. Come altre volte, nessuna traccia apparente di inneschi, ma sulla natura del fatto ci sono pochi dubbi. L'episodio è avvenuto alla esprema periferia della città, in una zona di condomini tra via Appia e via Cappuccini.

  • Ostuni, sequenze rapina all'ufficio postale

    venerdì, 10 febbraio 2012

    Tarda mattinata, il piccolo ufficio postale di quartiere nei pressi di via Giovanni XXIII a Ostuni, in provincia di Brindisi, è gremito di utenti. Ecco cosa accade quando vi fanno irruzione tre rapinatori armati di coltelli. Sono stati tutti arrestati in serata dalla polizia, dopo rapide indagini e uno spericolato inseguimento.

  • Operazione Icaro - il Blitz

    venerdì, 3 febbraio 2012

    Arrestati a Brindisi gli amministratori di due Pmi del settore aeronautico, e disposti sequestri per 21 milioni di euro di valore, equivalente alla cifra che gli indagati in concorso avrebbero truffato allo stato nell'ambito di due contratti di programma, uno con i fondi del Por 2000-2006, l'altro con un Piano integrato d'area (Pia). Le due aziende operano nel campo dei velivoli senza pilota (Uav) e delle fibre preimpregnate in carbonio. C'era un giro di false fatturazioni, ed una triangolazione delle fatture degli ordinativi effettuati negli Usa, tra gli stessi Stati Uniti, Malta e Brindisi, dove alla fine i costi certificati dei macchinari arrivavano quadruplicati. I soldi, ovviamente, sono spariti quasi tutti.

  • Due ladri in azione, la videocamera li immortala

    mercoledì, 1 febbraio 2012

    Grazie al sistema di videosorveglianza di un'abitazione, due ladri sono stati arrestati dai carabinieri della stazione di Oria in collaborazione con quelli di Erchie e del comando provinciale di Brindisi, per il furto avvenuto l'11 gennaio scorso in via Manduria ad Oria. La telecamera a circuito chiuso inquadra l'arrivo dei due ladri in auto, sembrano due persone qualsiasi, ma hanno in mente un obiettivo molto preciso.

  • Come si recupera un furgone ribaltato

    venerdì, 27 gennaio 2012

    Si ribalta un furgone Fiat Iveco Daily sulla rampa per la zona industriale di Brindisi della super strada 613 che conduce a Lecce. Conducente fortunatamente illeso. I vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi, grazie ad una gru, hanno raddrizzato il mezzo rimettendolo in carreggiata e liberando l'importante via di accesso all'area degli insediementi produttivi e al porto industriale.

  • Operazione Revenge - Odiato da boss della Scu, ucciso a bastonate

    venerdì, 27 gennaio 2012

    Vicino di casa del boss della Scu di Mesagne, Massimo Pasimeni, ucciso perchè in passato aveva avuto una relazione con la compagna attuale del capo, e perchè ne era stato il protettore. Fu per questo che il 16 giugno 2009 il 62enne Giancarlo Salati, una passione per le minorenni, fu raggiunto dai killer nella sua abitazione, in pieno giorno, e massacrato a bastonate. Morì 24 ore dopo. Il caso è rimasto avvolto dall'omertà per due anni e mezzo, poi con l'aiuto di un pentito la Squadra mobile di Brindisi, il commissariato di Mesagne e la Dda di Lecce hanno stretto il cerchio, arrestando mandante (già detenuto) e commando. Pasimeni aveva anche cercato di convincere l'attuale pentito a liquidare i tre uomini della spedizione punitiva, perchè temeva che parlassero.

  • Orate e sigarette di contrabbando

    giovedì, 26 gennaio 2012

    Sarebbe stato interessante sapere se il carico di 5 tonnellate di sigarette di contrabbando destinato ad una centrale di smistamento di Napoli, e sbarcato il 25 gennaio a Brindisi celato in un trailer su cui erano stipate anche tre tonnellate di orate greche di allevamento, sotto ghiaccio, aveva una corsia privilegiata per giungere a destinazione malgrado i blocchi stradali. Comunque sia non ha superato i controlli di Finanza e Dogana, e i committenti napoletani, assieme ai clienti esteri, lo aspetteranno invano. Inoltre, è stata proprio la stranezza dell’arrivo di un carico deperibile in un periodo di scioperi ad insospettire i controllori.

  • Operazione Cinemastore, droga e Scu nel Salento

    martedì, 24 gennaio 2012

    La Squadra Mobile di Lecce, con la collaborazione della Squadra mobile di Brindisi, ha effettuato una vasta operazione, denominata Cinemastore - dall'attentato ad una videoteca da cui scaturì l'indagine - contro una rete di spaccio di cocaina e hascisc controllato nel Salento da gruppi ritenuti dalla Direzione distrettuale antimafia legati alla Sacra corona unita. Nel blitz coinvolti vari esponenti della criminalità della zona sud del Brindisino, ad alcuni dei quali si riferisce questo video. In tutto, 62 gli indagati, dei quali 49 colpiti da misure di custodia cautelare.

  • Trasporto Libero protesta anche nel Brindisino

    lunedì, 23 gennaio 2012

    Presidio sulla supestrada 379, dalle 7 del mattino del 23 gennaio, di Trasporto Libero, all'altezza della borgata costiera di Specchiolla. La scelta degli autotrasportatori è stata quella di fermare solo le merci, mentre hanno avuto via libera gli automobilisti e i bus. La protesta dovrebbe durare con altre iniziative sino al 27.