Assalto all'alba a un Tir che trasportava tabacchi: ferito il conducente

La rapina è stata perpetrata intorno alle ore 6 di mercoledì all'altezza di Torre Canne. Lanciati chiodi a tre punte. Un Tir rubato messo di traverso. Ferite lievi per autotrasportatore. Sul posto i carabinieri

Articolo in aggiornamento

FASANO - Un mezzo che trasportava tabacchi è stato assaltato intorno alle ore 6 di oggi (mercoledì 16 gennaio) sulla strada statale 379 che collega Brindisi a Bari, fra gli svincoli per Torre Canne Sud e Pilone, direzione Brindisi. La superstrada, solo sulla carreggiata sud, è rimasta chiusa al traffico, con deviazione prima di Torre Canne, fino alle 9,30

Assalto Tir porta Tabacchi Torre Canne 4-2-2

L'assalto

I banditi, a bordo di due auto di grossa cilindrata e di un auto articolato, hanno messo un camion rubato di traverso sulla carreggiata e hanno disseminato la strada di chiodi a tre punte. Poi, sotto la minaccia di pistole, si sono messi alla guida del Tir, lo hanno condotto verso la complanare lato monti (località Lido Morelli) e lì lo hanno saccheggiato,  impossessandosi di una dozzina di bancali, per un peso di circa 7 tonnellate, di sigarette. Una parte delle refurtiva è stata abbandonata sull'asfalto. L'autista dell'autoarticolato, leggermente ferito a un braccio per le schegge di vetro del finestrino infranto dai malfattori con una mazza, è stato trasportato all'ospedale di Ostuni per le medicazioni del caso.

Sul posto si sono recati  i carabinieri del Nucleo Investigativo del comando provinciale di Brindisi e della compagnia di Fasano, con l’elicottero del 5° Nec. di Bari che concorre nelle ricerche, immediatamente diramate a tutti i comandi provinciali limitrofi e alle altre forze di polizia. I militari hanno inoltre presidiato i cavalcavia della superstrada. 

Il precedente

Il modus operandi è analogo a quallo già visto in occasione di altri assalti ai danni di portavalori perpetrati sulla statale. Sempre all'altezza di Torre Canne, ma sulla carreggiata nord, alle prime luci del 3 febbraio 2018 venne preso di mira un portavalori dell'Ivri. In quel caso i delinquenti, armati di fucili, diedero alle fiamme diversi mezzi, fra camion e auto, per sbarrare la strada ai vigilantes e impossessarsi del botttino. Ma le guardie giurate riuscirono a sfuggire all'agguato, fuggendo in retromarcia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Brindisi usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

  • Giovane malmenata in strada: carabiniere fuori servizio blocca fidanzato violento

  • Ostuni torna a popolarsi di vip, fra cantanti ed ex campioni del mondo

  • Mesagne, un tuffo nel blu: quando l’asfalto si fa tela

Torna su
BrindisiReport è in caricamento