Assalto all'alba a un Tir che trasportava tabacchi: ferito il conducente

La rapina è stata perpetrata intorno alle ore 6 di mercoledì all'altezza di Torre Canne. Lanciati chiodi a tre punte. Un Tir rubato messo di traverso. Ferite lievi per autotrasportatore. Sul posto i carabinieri

Articolo in aggiornamento

FASANO - Un mezzo che trasportava tabacchi è stato assaltato intorno alle ore 6 di oggi (mercoledì 16 gennaio) sulla strada statale 379 che collega Brindisi a Bari, fra gli svincoli per Torre Canne Sud e Pilone, direzione Brindisi. La superstrada, solo sulla carreggiata sud, è rimasta chiusa al traffico, con deviazione prima di Torre Canne, fino alle 9,30

Assalto Tir porta Tabacchi Torre Canne 4-2-2

L'assalto

I banditi, a bordo di due auto di grossa cilindrata e di un auto articolato, hanno messo un camion rubato di traverso sulla carreggiata e hanno disseminato la strada di chiodi a tre punte. Poi, sotto la minaccia di pistole, si sono messi alla guida del Tir, lo hanno condotto verso la complanare lato monti (località Lido Morelli) e lì lo hanno saccheggiato,  impossessandosi di una dozzina di bancali, per un peso di circa 7 tonnellate, di sigarette. Una parte delle refurtiva è stata abbandonata sull'asfalto. L'autista dell'autoarticolato, leggermente ferito a un braccio per le schegge di vetro del finestrino infranto dai malfattori con una mazza, è stato trasportato all'ospedale di Ostuni per le medicazioni del caso.

Sul posto si sono recati  i carabinieri del Nucleo Investigativo del comando provinciale di Brindisi e della compagnia di Fasano, con l’elicottero del 5° Nec. di Bari che concorre nelle ricerche, immediatamente diramate a tutti i comandi provinciali limitrofi e alle altre forze di polizia. I militari hanno inoltre presidiato i cavalcavia della superstrada. 

Il precedente

Il modus operandi è analogo a quallo già visto in occasione di altri assalti ai danni di portavalori perpetrati sulla statale. Sempre all'altezza di Torre Canne, ma sulla carreggiata nord, alle prime luci del 3 febbraio 2018 venne preso di mira un portavalori dell'Ivri. In quel caso i delinquenti, armati di fucili, diedero alle fiamme diversi mezzi, fra camion e auto, per sbarrare la strada ai vigilantes e impossessarsi del botttino. Ma le guardie giurate riuscirono a sfuggire all'agguato, fuggendo in retromarcia. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Brindisi usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendio nella notte: distrutta casetta in legno e danneggiato pub

  • Incidenti stradali

    Incidente stradale nel centro abitato: donna in ospedale

  • Cronaca

    Rapinatore armato di pistola piomba in farmacia e porta via 600 euro

  • Cronaca

    Rubano auto a un'anziana: "La usava per andare a fare fisioterapia"

I più letti della settimana

  • Auto contro moto sulla panoramica: morto un imprenditore

  • Tamponamento a catena sulla superstrada: un'auto si ribalta

  • Scu, il nuovo pentito: “La mia latitanza tra Fasano e Porto Cesareo”

  • "Dopo l'incidente torno alla mia vita: grazie a medici e infermieri del Perrino"

  • Brindisi già capitale: Forza Italia ci riprova, depositata proposta di legge

  • Cipolle di cocaina, coppia brindisina finisce sotto indagine

Torna su
BrindisiReport è in caricamento