Vigili del fuoco mettono in salvo nido di rondine in corso Umberto

Era caduto a causa delle raffiche di vento dei giorni scorsi: l'intervento questa mattina attorno alle 10, lungo il tratto aperto al traffico

BRINDISI - Un nido di rondini è stato messo in salvo dai vigili del fuoco di Brindisi, su segnalazione di un volontario della lega per la protezione degli animali: lo ha trovato sull'asfalto di corso Umberto, nel tratto aperto al traffico. Il volontario ha chiesto l'intervento dei pompieri del comando provinciale di Brindisi per riportare il nido in cima alla Cocus plumosa da cui era caduto, probabilmente a causa delle raffiche di vento dei giorni scorsi.

intervento vigili del fuoco nido corso umberto 2-2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I vigili del fuoco sono arrivati sul posto attorno alle 10 di oggi, 25 aprile 2019, e hanno portato a termine, con successo, l'operazione, portando il nido in salvo. Una bella storia da raccontare e che fa notizia perché dimostra l'impegno quotidiano e la passione dei vigili del fuoco chiamati a dare il proprio contributo quando ci sono incendi, incidenti stradali, persone che rischiano la vita. E animali. Non sono rare, infatti, le operazioni di salvataggio di cani e gatti. Oggi un altro bel gesto dei pompieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Spaventoso scontro fra due auto in Emilia: grave un giovane brindisino

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Quattro nuovi casi in Puglia, uno in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento