Musica dei locali: nuovi orari per costa e centro urbano

Il Comune con ordinanza aumenta la tutela del diritto al riposo in città. Sulla costa più tolleranza. Differenze tra week-end e altri giorni della settimana

BRINDISI – È sempre difficile in estate trovare un punto di equilibrio tra voglia di divertimento e diritto alla quiete e al riposo, soprattutto nei centri storici. L’amministrazione comunale brindisina ha deciso di stabilire un decalogo, che sia un punto di riferimento non solo per i gestori dei locali, ma anche per i cittadini che abitano nei paraggi.

Dunque, per la stagione estiva, fino al 30 settembre 2019, è in vigore un’ordinanza che ha modificato gli orari delle cosiddette emissioni sonore delle manifestazioni di intrattenimento che si svolgono all’interno o all’esterno dei locali. L’ordinanza consente le emissioni sonore per manifestazioni di musica dal vivo secondo queste regole.

Dal venerdì al sabato, sulla costa e in città

Nei giorni venerdì e sabato e nelle vigilie e festività infrasettimanali, lungo tutta la costa extraurbana (litoranea): fino alle ore 02,15 del giorno successivo. Nei giorni venerdì e sabato e nelle vigilie e festività infrasettimanali nel centro urbano e zone rurali del territorio: fino alle ore 01,15 del giorno successivo.

Dalla domenica al giovedì, sulla costa e in città

Nei giorni dalla domenica al giovedì: fino alle ore 01,15 del giorno successivo lungo tutta la costa extraurbana (litoranea); fino alle ore 00,15 del giorno successivo nel centro urbano e zone rurali del territorio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola alla testa: brindisino ucciso sotto casa a 19 anni

  • Camion si ribalta e sfonda spartitraffico: superstrada riaperta al traffico

  • Professore in pensione trovato morto in casa, il corpo era in decomposizione

  • "Samara Challenge": a San Pietro si chiede l'intervento delle forze dell'ordine

  • Ucciso a 19 anni: si indaga sul movente. Il papà: "Perché tanta cattiveria"

  • Vivere e morire nel ghetto. L'altra faccia dell'emergenza giovanile

Torna su
BrindisiReport è in caricamento