Arriva a Netflix il primo film del brindisino Alessandro Marino

Ha scritto la commedia romantica dal titolo Brindisi di cui è protagonista: è stata proiettata nella sede di Hollywood. L'attore, 25 anni: “Fantastico, un sogno che si avvera”

Alessandro Marino

BRINDISI – Quando i sogni diventano realtà, succede che il film scritto e interpretato da un giovane attore brindisino con dedica alla sua città natale, venga proiettato nella sede di Netflix, a Hollywood. Tutto vero. E’ la storia di Alessandro Marino, 24 anni, dimostrazione concreta che volere è potere. E che non bisogna mai arrendersi. Mai. Adesso spera di vedere il suo film sulla piattaforma di distribuzione via internet.

ALESSANDRO MARINO NETFLIX-2La proiezione a Hollywood

“Oggi abbiamo proiettato "Brindisi" presso la sede Netflix di Hollywood con un gruppo di persone che amiamo e ammiriamo e che non vediamo l'ora di lavorare in futuro”, racconta il giovane, autore della sceneggiatura della pellicola dal titolo Brindisi, una commedia romantica che raccontare la storia d’amore di tre coppie, mostrando la città che ha dovuto lasciare dopo aver conseguito la laurea in Economia aziendale, con il massimo dei voti alla Bocconi di Milano, a conclusione del liceo classico Marzolla di Brindisi, per seguire il suo sogno.

Ha lasciato la famiglia, gli affetti, gli amici e la sua città poco dopo aver compiuto 18 anni, per seguire la passione del cinema. Due sono i suoi idoli come si legge sul suo sito internet: “Mio padre e Paul Newman”. Il papà del giovane attore è l’imprenditore Nando Marino, patron della squadra di basket Happy Casa che milita in serie A, già candidato sindaco della città.

film alessandro marino-locandina-3“E’ stato fantastico”, esclama dalla sua pagina Facebook. Il post è di ieri, subito dopo la proiezione. In poco tempo è arrivata una pioggia di “like” a conferma del sostegno di tanti brindisini che lo hanno seguito e incoraggiato in questo viaggio che, a tratti, sembrava un’avventura e alcune volte pareva una missione impossibile.

Marino ci ha creduto, ha lottato per il suo progetto cinematografico, diventato reale, e intende andare avanti. “La nostra ambizione ci costringerà a passare al prossimo passo e al prossimo obiettivo già da domani mattina, sappiamo che abbiamo ancora molto lavoro davanti a noi e questo è solo un punto di partenza”, dice mostrando di essere un ragazzo concreto. Uno che ha i piedi per terra e che al tempo stesso è pronto ad affrontare altri sacrifici.

“Volevo amare e condividere questo momento con tutti voi perché era ed è abbastanza speciale”, dice. “È stato un momento felice, e se questa professione e l'arte mi hanno insegnato una cosa in questi anni, è che hai davvero bisogno di goderti e vivere pienamente ogni singola cosa, perché non sai mai cosa verrà dopo. Momento per momento. Sogno per sogno”.

A Brindisi fanno tutti il tifo per lui. Dita incrociate in attesa che dal quartier generale Netflix arrivi il via libera per la distribuzione del film sulla piattaforma streaming.

ALESSANDRO MARINO NETFLIX BIS-2

Il film e la carriera

Accanto al brindisino, c’è la collega attrice Nika Burnett, con la quale nei mesi scorsi ha lanciato una campagna di  crowdfunding, come dicono gli americani, vale a dire una raccolta fondi possibile on line, per coprire le spese necessarie alla produzione del film. Unica strada da seguire, non essendoci altre disponibilità finanziarie.

Le riprese sono iniziate alla fine del mese di settembre 2018 a Brindisi, tra il centro, il porto e  Bocca di Puglia dove è ormeggiato lo yacht della famiglia Marino. Giorno dopo giorno, tra un ciak e l'altro, il giovane brindisino e il suo cast sono riusciti a centrare l'obiettivo e sono volati di nuovo negli States. Con Brindisi nel cuore.

Alessandro Marino  ha vinto una “Talent Scolarship” alla New York Film Academy. Ha partecipato a sette cortometraggi e alla produzione teatrale di “The Outsiders”. Dopo la laurea ha girato subito due episodi per la web series “Manny’s Garage Sale”, dove interpreta Frank, uno scrittore italiano emigrato in America.

Con la scrittrice e regista americana Nika Burnett ha preso parte al tredicesimo cortometraggio chiamato “Sponsored”, nominato per il “California Women Film Festival”. Da questa prima collaborazione oltre al progetto Brindisi, è nato “En  Corse”, film le cui le riprese sono previste  in Corsica. Il giovane brindisino continua a studiare recitazione presso “The Sanford Meisner Center of Arts” di Hollywood. Il suo futuro da attore e regista è tutto da scrivere. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Da 20 anni al carcere duro, prossimo alla laurea in Giurisprudenza

  • Attualità

    Il sottosegretario Giuliano: "La docente sospesa ha fatto bene il suo lavoro"

  • Attualità

    La Cgil dura: "Sistema sanitario provinciale in piena crisi"

  • Attualità

    Tanti visitatori sul pattugliatore "Ubaldo Diciotti" nel porto di Brindisi

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Rapina al portavalori: ritrovati i Kalashnikov e il furgoncino Doblò

  • Sequestrati 350mila euro alla famiglia Bruno: indagati padre e figlio

  • Crollo solaio in una scuola: dimesso l'operaio, cantiere sotto sequestro

  • Strade e sottopassi allagati: anziani coniugi salvati dai carabinieri

  • Estorsione a una dipendente: denuncia e interdizione per un ristoratore

Torna su
BrindisiReport è in caricamento