"Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

A renderlo noto la stessa direzione: "Intendiamo salvaguardare la salute dei nostri visitatori e collaboratori"

CELLINO SAN MARCO – “Arrivederci al 2021”. Il Parco dei divertimenti Carrisiland Resort di Cellino San Marco non apre al pubblico per la stagione 2020. A renderlo noto la stessa direzione sulla pagina Facebook dell’azienda.

“Gentili visitatori, la direzione, dopo un’attenta e scrupolosa analisi della situazione, con grande rammarico, decide di non aprire il Parco Carrisiland Resort per l'estate 2020! Con questa decisione, intendiamo salvaguardare la salute dei nostri visitatori e collaboratori non potendo garantire il distanziamento sociale come da linee guida emanate dal Governo e Regione Puglia all'interno della nostra struttura che è visitata da migliaia di persone”.

“Ci auguriamo che questo incubo possa aver fine molto presto, sognando la prossima stagione libera da ogni virus in modo da poterla affrontare con maggiore passione, regalandovi ancora più emozioni e diventando ancora più forti di quello che siamo, grazie anche a tutti voi”.

“Vi promettiamo che se il governo dovesse farci entrare nella fase 3 durante l’estate, quindi liberi da ogni restrizione, ci organizzeremo nel breve tempo possibile ad una immediata apertura della stagione 2020. Continuate a seguirci sui social per continue informazioni ed evoluzioni! La direzione di Carrisiland Resort”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta di uno dei parchi dei divertimenti più importanti d’Italia che ogni anno porta nel Brindisino migliaia di visitatori provenienti da ogni dove e che dà lavoro a oltre 200 persone da aprile a settembre. Avrebbe dovuto aprire battenti il giorno di Pasqua, domenica 12 aprile. Una decisione sofferta, quindi, sotto diversi punti di vista. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • Assalto al blindato Cosmopol, gli arresti della banda

  • Si accascia in spiaggia e muore, tragica domenica per un anziano francavillese

  • “Ego”: Jasmine Carrisi debutta come cantante

  • Alle rapine con la mamma: colpi ai distributori, quattro arresti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento