Avio-turismo, Confindustria Brindisi presenta “Fly to Italy”

Il progetto sarà illustrato mercoledì 11 dicembre alle 10 nella sede di Corso Garibaldi

BRINDISI- Confindustria Brindisi in collaborazione con Aviazione Marittima italiana- Flotta idrovolanti, presenta mercoledì 11 dicembre alle 10 nella sede di Corso Garibaldi, il progetto “Fly to Italy” aperto alla partecipazione e al sostegno di tutte le attività dell’indotto aeronautico e turistico (industrie aeronautiche, aeroporti e aviosuperfici, strutture turistiche, enti pubblici e privati, piloti). Nato con l’obiettivo di promuovere l’avio-turismo, le strutture, le imprese aeronautiche e per fare cultura, nonché divulgazione aeronautica, il convegno sarà aperto dai saluti del presidente Confindustria Brindisi, Patrick Marcucci, e del presidente Aviazione marittima italiana, Orazio Frigino. I lavori saranno coordinati dal direttore Confindustria Brindisi, Angelo Guarini e interverranno l’assessore Industria turistica e culturale, gestione e valorizzazione dei beni culturali Regione Puglia, Loredana Capone, l’assessore al Turismo del Comune di Nardò,  Giulia Puglia, il presidente Mungo Fly delegato Aopa, Beppe Fortunato e Amir Amer  amministratore delegato Fly Emotions.

aereo da turismo multiposto-2

L'avio-turismo coinvolge non solo i piloti non professionisti proprietari di velivoli privati, gli aero-club, ma anche le piccole aziende del settore e tutto l'indotto che ruota attorno a questo settore dell'aviazione, che viene considerato con attenzione dagli enti nazionali e dalle società aeroportuali. Non a caso, prendendo in considerazione proprio Brindisi, Aeroporti di Puglia sta attrezzando una apposita area dell'Aeroporto del Salento. Non vanno sottovalutate, sempre nell'ottica dello sviluppo dell'avio-turismo al Sud, le condizioni meteo favorevoli (meno nebbia, ad esempio, scarse precipitazioni nevose) che avvantaggiano anche le avio-strutture della nostra provincia e del Salento, rendendole potenziali porte di accesso ad un vasto bacino di strutture ricettive, città d'arte, attrattive legate all'enogastronomia, e alla destagionalizzazione dei flussi turistici. Rientra in questo comparto anche il particolare settore dei collegamenti inter-adriatici con idrovolanti, che hanno superato la fase sperimentale in varie città portuali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Grave aggressione contro operatori del 118: danneggiata un'ambulanza

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

Torna su
BrindisiReport è in caricamento