← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Articolo su Am e Parcheggio di Punte Penna Grossa

Tutto giusto e condivisibile ciò che si legge nell'articolo. Il punto fondamentale, io credo, è che quello dell'Aeronautica MIlitare è un Centro di sopravvivenza e non un lido dove andare a trascorrere le giornate in relax. Sui cartelli c'è la scritta "Divieto di accesso ai non autorizzati" ma autorizzati da chi e a fare che cosa? Ovviamente escludento gli automezzi militari, le forze dell'ordine e di soccorso chi può accedere all'area di parcheggio? Chi ha la competenza di legiferare su quell'area? Se uno forza il divieto quale legge è vìolata? Possono le forze armate (in questo caso l'AM) assurgere al ruolo di forza di ordine e comminare sanzioni? Occorrebbe andare ad intervistare l'AM del centro di sopravvivenza, il Comune, i Carabinieri forestali, la Guardia Costiera e il Consorzio per capire se sono state concesse, quali, quando e da chi autorizzazioni per il diritto esclusivo non solo sull'area adibita a parcheggio ma anche sulla strada sterrata di accesso. L'ultima notazione: il tesserino che viene rilasciato dal Comando AM agli ospiti NON è un pass, ma semplicemente un documento che certifica la seppur minima appartenza all'AM e serve ai vigili urbani di Carovigno a discriminare e punire gli altri che non ne sono in possesso.Siamo al paradosso in cui un ente controllato funge anche da controllore e si autorizza. Non finisce certo qui. Vigiliamo. Buon lavoro Luca

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Storia vecchia, stravecchia che puntualmente ritorna in voga con la stagione estiva...della serie "quando la volpe non arriva all'uva dice che è acerba..." Mah

Segnalazioni popolari

  • La fioriera diventa in pattumiera: degrado e inciviltà davanti al bastione

  • Vegetazione altissima ai lati della strada: incrocio pericoloso al villaggio San Paolo

  • Mobili abbandonati a parco Bove: "La discarica è lì da un mese"

  • Via Numa Pompilio: "Marciapiede off limits da settimane"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento