← Tutte le segnalazioni

Altro

B-PLANET IN TOUR. SBARCA IN PUGLIA LA RIVOLUZIONE ECO DI GIANLUCA RANIERI

È partito stamattina, in direzione Bari, il tour di B-Planet, alternative per un pianeta al collasso, il progetto ideato e promosso da Gianluca Ranieri, economista ed esperto in Teoria dei Sistemi. L’iniziativa, nata nell’agosto 2018, ha già toccato numerose località italiane favorendo la diffusione di un unico e sostanziale messaggio, quello di iniziare a prendersi cura del nostro pianeta attraverso l’educazione allo sviluppo sostenibile. “L’ambiente che ci circonda – afferma Gianluca Ranieri – è tutto ciò che abbiamo. Stiamo parlando del nostro futuro, e non possiamo restare a guardare mentre viene devastato dai comportamenti irresponsabili dell’uomo. Durante la presentazione del progetto B-Planet – continua l’economista – spiegherò come sia possibile partire dalle risorse locali, accessibili e spesso a basso costo, per sviluppare e generare altre risorse. Un nuovo e decisivo approccio alla cultura economica che costruisca benessere per tutti e che tragga spunto dalla blue economy”. Durante gli incontri, infatti, saranno discussi i temi della Blue Economy, l’incremento e lo sviluppo del Capitale Naturale e la ricerca di Modelli Economici Alternativi. B-Planet sarà stasera a Bari, per poi proseguire nelle altre città italiane. Prossimi appuntamenti in Puglia: 29 marzo - Bari 30 marzo - Casamassima (BA) 31 marzo - Modugno(BA) 3 aprile - Carovigno (BR) 4 aprile - Ginosa (TA) 6 aprile - Crispiano (TA) Per informazioni: https://www.facebook.com/BPLANETitalia

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

  • Segnalazioni

    Il vecchio bazar del porto nel degrado: "Si ripristini un minimo di decoro"

  • Segnalazioni

    Rifiuti e deiezioni canine ovunque: piazza Apulia discarica a cielo aperto

  • Segnalazioni

    Benedizione delle palme in piazza Licini: grande partecipazione dei residenti

  • Segnalazioni

    Presentazione del romanzo CUORINERI di Simona Pino d'Astore

Torna su
BrindisiReport è in caricamento