Bandiera Blu 2012, aspettando le vele

ROMA – Aspettando le vele, puntuale arriva il vessillo. La Fondazione per l'educazione ambientale (Fee) ha infatti assegnato a Ostuni e Fasano e alle loro spiagge la Bandiera Blu 2012. La Città Bianca potrà dunque fregiarsi, per il 18 esimo anno, del prestigioso riconoscimento, assegnato sulla scorta dei parametri fissati per la valutazione della qualità delle acque, della costa, dei servizi, delle misure di sicurezza e delle politiche in tema di educazione ambientale.

Bandiera Blu e Cinque Vele sulla facciata del Comune

ROMA – Aspettando le vele, puntuale arriva il vessillo. La Fondazione per l'educazione ambientale (Fee) ha infatti assegnato a Ostuni e Fasano e alle loro spiagge la Bandiera Blu 2012. La Città Bianca potrà dunque fregiarsi, per il 18 esimo anno, del prestigioso riconoscimento, assegnato sulla scorta dei parametri fissati per la valutazione della qualità delle acque, della costa, dei servizi, delle misure di sicurezza e delle politiche in tema di educazione ambientale.

Le due cittadine del nord brindisino rientrano tra le dieci località pugliesi ad aver ricevuto il “bollino blu”. Per Fasano è la seconda volta, come aveva già annunciato un paio di settimane fa il sindaco Lello Di Bari, anticipando anche il conseguimento delle Vele. L’assessore al turismo del Comune di Ostuni, Agostino Buongiorno, ha appreso la notizia partecipando alla Presentazione delle Bandiere Blu 2012 che si è tenuta a Roma. Ostuni si conferma così tra le regine delle località balneari d’Italia: “Siamo davvero felici.

Ostuni rientra anche quest’anno nella rosa dei comuni che hanno coniugato lo sviluppo con la tutela dell’ambiente e del territorio - spiega il sindaco Domenico Tanzarella. “La Bandiera ci impegna come sempre a lavorare con maggiore impegno, per migliorare i servizi offerti agli ostunesi e ai turisti, con l’obiettivo di fare sistema con i comuni limitrofi. In questa ottica rientra la particolare attenzione al turismo archeologico e museale, con la recente riapertura al pubblico del museo delle civiltà preclassiche della Murgia Meridionale e la valorizzazione del Parco archeologico di Santa Maria di Agnano. E poi il Parco delle Dune Costiere che rappresenta il fiore all’occhiello della politica sostenibile portata avanti dall’amministrazione comunale”.

L’attribuzione della Bandiera Blu ha trovato la soddisfazione di tutta l’Amministrazione Comunale. In particolare dell’Assessore all’ambiente, Giuseppe Santoro e al Turismo, Agostino Buongiorno. “Un riconoscimento - affermano entrambi - che consente ai turisti di avere delle certezze in merito alla pulizia delle acque e delle spiagge oltre che sui servizi offerti per le loro vacanze. La Bandiera Blu è la prova del buon lavoro svolto nella tutela del territorio e nella sua promozione all’esterno”.

Numerosi e rigorosi i controlli utili al conseguimento del marchio di qualità: dall’assoluta validità delle acque di balneazione alla