Bandiera blu, Fee: “Fasano ok”

FASANO - “Gli standard d’eccellenza previsti nel Programma sono stati tutti raggiunti”. Claudio Mazza, presidente della Fee (Federazione educazione ambientale) sezione Italia che ha conferito a Fasano la Bandiera Blu 2011 (nel maggio scorso) ha inviato al sindaco Lello Di Bari il report della visita di controllo effettuata lungo la costa fasanese lo scorso 19 luglio.

Lello Di Bari, sindaco di Fasano

FASANO - “Gli standard d’eccellenza previsti nel Programma sono stati tutti raggiunti”. Claudio Mazza, presidente della Fee (Federazione educazione ambientale) sezione Italia che ha conferito a Fasano la Bandiera Blu 2011 (nel maggio scorso) ha inviato al sindaco Lello Di Bari il report della visita di controllo effettuata lungo la costa fasanese lo scorso 19 luglio.

Scopo del sopralluogo: verificare la rispondenza dei dati contenuti nel fascicolo inviato dal Comune con gli esiti del controllo di luglio scorso. E l’esame è stato superato. Il test era stato effettuato lungo l’intera costa fasanese da Finn Bolding Thomsen, direttore generale della Fee internazionale, in collaborazione con Carla Creo, operatrice della Fee italiana. A seguito di quei controlli, Mazza ha oggi inviato il relativo report: “In generale – scrive il presidente della Fee italiana – la gestione e l’organizzazione delle spiagge sono risultate essere eccellenti: in tal senso – aggiunge –  trasmetto i complimenti dell’Ispettorato internazionale in relazione alla ottimale gestione ambientale delle spiagge, per l’ordine e la pulizia dell’arenile e per i servizi e la sicurezza balneare”.

Un particolare encomio, poi, “per la realizzazione di quanto previsto per gli aspetti di comunicazione del programma Bandiera Blu, per l’ottimo allestimento dei pannelli informativi, che permettono di far conoscere al turista i criteri del programma, le rilevanze ambientali, del territorio e tutte le iniziative ambientali”.

Felice il sindaco Di Bari: “Il report ricevuto oggi dal dottor Mazza mi riempie di soddisfazione. Del resto, non avevo dubbi che i controlli disposti dalla Fee avrebbero confermato i dati che noi, come Comune, avevamo fornito su tutta una serie di parametri ambientali e sui servizi offerti.

Non temevo di certo i controlli – sottolinea Di Bari – giacché ero e sono consapevole di quanto, come Amministrazione comunale, abbiamo lavorato sodo in questi anni di governo locale per riuscire a far rientrare il Comune di Fasano nei parametri ambientali richiesti dal programma della Fee ed il fatto che proprio quest’anno, per la prima volta – puntualizza il sindaco - Fasano sia risultata destinataria della Bandiera Blu, dimostra proprio l’efficacia del nostro lungo e complesso lavoro”.

L’impegno ora sarà rivolto al mantenimento degli “standard” raggiunti, a partire da una coordinata gestione dei rifiuti: “Effettuare la raccolta differenziata porta a porta, che già una grande fetta di cittadini fa, deve diventare il modello quotidiano del nostro rapporto con i rifiuti; mantenere alto il livello del rispetto dell’ambiente - precisa il sindaco Di Bari - è azione senza irrinunciabile per ciascuno di noi se vogliamo rimanere nel novero delle città da Bandiera Blu”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento