"Chiusura centrale: dalle parole ai fatti"

BRINDISI - Il fronte ambientalista brindisino si dichiara nuovente contrario al piano industriale di A2A che prevede il ridimensionamento della produzione della centrale di Brindisi Nord ad un solo gruppo, ma sempre alimentato prevalentemente a carbone.

La centrale Edipower di Brindisi Nord-Costa Morena

BRINDISI - Il fronte ambientalista brindisino si dichiara nuovente contrario al piano industriale di A2A che prevede il ridimensionamento della produzione della centrale di Brindisi Nord ad un solo gruppo, ma sempre alimentato prevalentemente a carbone, e chiede che per la chiusura della termoelettrica il Comune passi dalle parole ai fatti.

"Le reali intenzioni della società A2A, per l’esercizio della centrale elettrica Brindisi Nord, sono quelle ampiamente ribadite, anche recentemente, di bruciare carbone misto a Css, combustibile da rifiuti. Le nostre associazioni sono fermamente contrarie all’uso del carbone, e ancor più se miscelato con un tale componente e ricordano che la società era tenuta a presentare un piano di adeguamento alle direttive del Ministero dell’Ambiente, e non un piano industriale che ripropone vecchie logiche", si dichiara in un comunicato.

"Concordano con l’affermazione del sindaco Consales che tale centrale vada ormai chiusa, sosterranno tale intendimento che è condiviso da molte forze politiche. Si ponga fine a questa vicenda nel pieno rispetto dei diritti delle maestranze alla tutela del posto di lavoro, maestranze che potranno essere impiegate nello smantellamento delle apparecchiature e nella fase successiva", raccomandano le associazioni ambientaliste.

Infine, i gruppi che chiedono la cessazione della produzione della centrale A2A Edipower, "fanno appello alle forze politiche perché questa annosa e tortuosa questione sia finalmente definita in modo chiaro e netto cancellando un’intollerabile fonte di inquinamento a ridosso della città. La stragrande maggioranza della opinione pubblica e della politica locale ha già inequivocabilmente scelto: oggi bisogna passare dalle parole ai fatti con adeguati e puntuali provvedimenti".

 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Ambiente

    Modifica l'arenile per fare spazio a ombrelloni e lettini: sequestro e denuncia

  • Cronaca

    Colto in flagranza, un pescatore di datteri tenta inutilmente la fuga

  • Ambiente

    Raccolta differenziata, ecco le nuove regole e gli orari. Multe per chi sgarra

  • Ambiente

    Intervento/ Matrimoni a Torre Guaceto: il silenzio colpevole del Wwf

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento