Depuratori: ok Mesagne, ora Carovigno

MESAGNE - "Ho formalizzato al presidente della Provincia di Brindisi l'adesione della Regione Puglia alla sua proposta di utilizzo dell'impianto di affinamento di Mesagne, al fine di ridurre gli scarichi di alcuni depuratori in funzione, riutilizzando le acque sanificate per l'irrigazione. Con la stessa lettera ho, inoltre, formalizzato gli impegni della Regione e i relativi finanziamenti per l'agglomerato di Carovigno - San Vito dei Normanni, sollecitando il rilascio dell'autorizzazione provvisoria all'entrata in esercizio dell'impianto di Carovigno, nelle more che si completino i lavori dell'intero schema idraulico, così come previsto dal Piano di Tutela delle Acque. È chiaro che ogni iniziativa, comprese quelle che si possono assumere nell'immediatezza, sono funzionali al disinquinamento dai liquami di un territorio importante e dotato di notevole attrattiva turistica. Ringrazio la Provincia di Brindisi per la collaborazione che ha fornito sinora e, soprattutto, per quella che è chiamata ad offrire nei prossimi giorni."

Il depuratore intercomunale di Bufalaria

BARI - "Ho formalizzato al presidente della Provincia di Brindisi l'adesione della Regione Puglia alla sua proposta di utilizzo dell'impianto di affinamento di Mesagne, al fine di ridurre gli scarichi di alcuni depuratori in funzione, riutilizzando le acque sanificate per l'irrigazione. Con la stessa lettera ho, inoltre, formalizzato gli impegni della Regione e i relativi finanziamenti per l'agglomerato di Carovigno - San Vito dei