Il gruppo di giovani ecologisti torna all'attacco nelle marine

Riempiti cinque sacchi di rifiuti abbandonati nelle aiuole e per terra: cannucce di plastica e bottiglie di vetro lo sconsolante bottino

CAMPO DI MARE – Sono tornati all’attacco i ragazzini del “mercoledì in spiaggia”, il gruppo WhatsApp nato da un’idea del giovane Lorenzo, 13anni, per pulire gli arenili di Campo di Mare e Torre San Gennaro dai rifiuti e sensibilizzare sul rispetto dell’Ambiente e della Natura. Nel pomeriggio di oggi, venerdì 30 agosto, Lorenzo, Matteo, Filippo, Stefano, Gabriele e la piccola Sarah, sempre armati di guanti e sacchetti, hanno passato al setaccio il piazzale panoramico e il Lungomare di Campo di Mare riempendo cinque sacchi di rifiuti abbandonati nelle aiuole e per terra. Cannucce di plastica e bottiglie di vetro lo sconsolante bottino.

Il giovane Lorenzo e l'amore per la Natura: insieme agli amici pulisce la spiaggia

Nei giorni scorsi è stata ripulita la spiaggia che costeggia il lungomare che collega Torre San Gennaro a Campo di mare. L’idea, come già detto, è nata da Lorenzo: durante uno dei tanti pomeriggi in spiaggia si è reso conto di essere circondato da spazzatura. Senza pensarci troppo ha convocato virtualmente gli amici, creando un gruppo su WhatsApp e con coloro che hanno risposto all’appello ha passato al setaccio parte dell’arenile. Oggi con un altro gruppo di amici si è dedicato alle aiuole e pavimentazione. L’iniziativa è stata apprezzata da quanti hanno assistito alle grandi pulizie da parte della piccola squadra e chissà se questa buona azione non ha risvegliato qualche coscienza.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Settimana europea per la mobilità sostenibile: aderiscono Mesagne e Francavilla

  • Sciopero mondiale per il Clima, incontro pubblico con le associazioni

Torna su
BrindisiReport è in caricamento