Rifiuti pericolosi presso masseria

OSTUNI – Inerti di demolizione edile, terre e rocce da scavo, rifiuti biodegradabili, scarti di materiale elettrico, materiale ferroso, materiale plastico e rifiuti pericolosi.

Eternit in contrada Palombara

OSTUNI – Inerti di demolizione edile, terre e rocce da scavo, rifiuti biodegradabili, scarti di materiale elettrico, materiale ferroso, materiale plastico e rifiuti pericolosi come pezzi di materiale isolante e da costruzione edile in eternit. Sono questi i cumuli di rifiuti trovati (e sequestrati) dal Corpo Forestale dello Stato sezione Ostuni in contrada Palombara, sparsi su un'aerea di circa 3400 metri quadrati. Denunciato il proprietario del terreno in cui, tra gli ulivi, si erano stratificati i rifiuti nel corso del tempo.

Da quanto è stato accertato parte dei rifiuti “derivano da lavori effettuati sull’adiacente masseria, conferiti ripetutamente nel tempo”. Sono in corso, invece, indagini per accertare la provenienza del materiale accatastato successivamente. Gli agenti stanno lavorando anche per appurare eventuali corresponsabilità del proprietario dell’area e di terze persone che si sono servite della discarica abusiva per lo smaltimento illecito dei rifiuti.

Intanto il proprietario del terreno, C.B. è stato denunciato per per “abbandono e deposito incontrollati di rifiuti sul suolo e nel suolo” e sanzionato “aver realizzato e gestito una discarica non autorizzata di rifiuti pericolosi e non”. Del fatto è stato informato il pm di turno che ha disposto il sequestro dell'arera adibita a discarica. Continua, intanto, tra le altre, l’attività di prevenzione e repressione al traffico ed all’illecito smaltimento dei rifiuti ad opera del Corpo Forestale dello Stato.

 

 

 

 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento