“Convegno elettorale? Mai acconsentito”

BRINDISI - Convegno oncologico a sfondo elettorale per un solo candidato sindaco? Nuova presa di distanze. E questa volta non da parte di politici, ma di uno dei professionisti che, secondo il manifesto, avrebbe dovuto partecipare in qualità di relatore. "Cado dalle nuvole", dice la pediatra Franca Sergio, delegato dell'Ant (e non Presidente come erroneamente viene indicato nel manifesto ndr) oltre che vice Presidente del comitato etico della Asl di Brindisi. "Ho appreso dalla stampa, e purtroppo solo oggi, della vicenda e delle polemiche che ha scatenato nei giorni scorsi e vorrei - dice la professionista - fare chiarezza, dal momento che non ho mai dato disponibilità a chicchessia ad inserire il mio nome in convegni o manifestazioni a sfondo politico-elettorale".

Antonio Portolano 22 aprile 2012

BRINDISI - Convegno oncologico a sfondo elettorale per un solo candidato sindaco? Nuova presa di distanze. E questa volta non da parte di politici, ma di uno dei professionisti che, secondo il manifesto, avrebbe dovuto partecipare in qualità di relatore. "Cado dalle nuvole", dice la pediatra Franca Sergio, delegato dell'Ant (e non Presidente come erroneamente viene indicato nel manifesto ndr) oltre che vice Presidente del comitato etico della Asl di Brindisi. "Ho appreso dalla stampa, e purtroppo solo oggi, della vicenda e delle polemiche che ha scatenato nei giorni scorsi e vorrei - dice la professionista - fare chiarezza, dal momento che non ho mai dato disponibilità a chicchessia ad inserire il mio nome in convegni o manifestazioni a sfondo politico-elettorale".

La vicenda, per chi si fosse perso la puntata precedente, viene a galla due giorni fa, quando il candidato sindaco di centro destra Mauro D'Attis annuncia di volersi nuovamente rivolgere alla Procura della Repubblica dopo la scoperta di una locandina per un convegno promosso dall'Oncologia medica dell'Asl Brindisi1 sul tema "Realtà della sanità brindisina, impegni futuri", in programma per il 26 aprile prossimo nella sede dell'ex ospedale Di Summa. Al convegno della discordia - organizzato dal professor Mario Cinieri direttore dell'Unità Operativa di Oncologia Medica -, si legge nel manifesto, oltre al candidato sindaco Mimmo Consales, ci sono il Presidente della Provincia Massimo Ferrarese; il consigliere regionale Pino Romano; il consigliere provinciale, nonché numero uno dell'Udc di Brindisi, Ciro Argese; Gianluca Bottazzo candidato al consiglio comunale e infermiere professionale di Oncologia Medica; la dottoressa Franca Sergio in qualità di Presidente dell'Ant (associazione nazionale tumori); la dottoressa Marina Turaccio Consultor professionale e la dottoressa Margherita Cinefra Manager di oncologia.

Il fatto ha mandato su tutte le furie Mauro D'Attis e determinato la levata di scudi di tutto il centrodestra dal senatore Michele Saccomanno al consigliere regionale Pietro Iurlaro, ma anche di parte della sinistra con le dichiarazioni al vetriolo di Giovanni Brigante. In mezzo alla bagarre politica sono finiti però dei professionisti all'oscuro perfino dell'elenco dei partecipanti al convegno. La dottoressa preannuncia anche l'invio di una sua lettera per chiarire ulteriormente i contorni della vicenda.

Ma come è finito il suo nome in quel manifesto?

"Sono stata contattata da un infermiere del reparto di oncologia, tale Bottazzo - dice la dottoressa Sergio - che a nome del dottor Cinieri mi ha invitato ad un incontro sulla gestione del paziente oncologico in reparto e fuori dal reparto (quando viene assistito dall'Ant). Nessuno mi ha mai detto che ci fossero politici invitati all'evento. Per carità, nulla contro nessuno, ma non immaginavo di vedere il mio nome accostato a quello di politici perché chi sta al vertice di un'associazione volontaristica non può essere schierato da nessuna parte politicamente".

E' vero che è stata anche contatta da politici?

"Sono stata contattata da più esponenti politici e candidati, ma a tutti ho ribadito il concetto di non voler prender parte a manifestazioni a sfondo elettorale. Poi ho scoperto di essere stata inserita nel convegno in qualità di relatore. Faccio gli auguri a tutti per la loro campagna elettorale, ma chiedo a tutti di pensare alla città e se possibile di evitare discussioni inutili".

ASsl
Consales
d'attis
elezioni
Sergio

Commenti