Rinnovabili, l'Enel: "Boom in Puglia"

BARI - Sono 13.800 i nuovi impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili che i tecnici Enel hanno connesso alla rete elettrica in Puglia nel corso del 2011. Una cifra che va ad aggiungersi agli 8.200 circa connessi fino al 2010 e fa registrare una crescita di circa il 170% del numero di impianti verdi presenti sul territorio pugliese, con una potenza complessiva di oltre 3.200 MW.

Un tecnico Enel

BARI - Sono 13.800 i nuovi impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili che i tecnici Enel hanno connesso alla rete elettrica in Puglia nel corso del 2011. Una cifra che va ad aggiungersi agli 8.200 circa connessi fino al 2010 e fa registrare una crescita di circa il 170% del numero di impianti verdi presenti sul territorio pugliese, con una potenza complessiva di oltre 3.200 MW.

A Bari, Bat e provincia, con 4.537 nuovi impianti, la crescita e’ stata del 75%. Trend in crescita anche a Lecce dove gli impianti aumentano del 136% grazie a più di 4.000 nuove installazioni. Bari-BAT e Lecce spiccano per la potenza installata. Circa 400 nuovi MW le prime due province e oltre 500 la seconda. Il maggiore incremento nel numero di impianti connessi lo fa registrare Brindisi con un +230% a fronte dei 1800 nuovi impianti. La capacità installata nel brindisino sale del 320% con circa 500 MW complessivi installati (circa 380 solo nel 2011). La Capitanata passa da 823 impianti installati a fine 2010 a 2468 di fine 2011.Taranto, con 1.800 nuove installazioni del 2011, arriva a quota 2.800 impianti connessi alla rete elettrica.

''Abbiamo affrontato un anno certamente impegnativo ma anche di grande soddisfazione per i risultati ottenuti. Considerando i soli giorni lavorativi i tecnici Enel hanno installato più di 50 impianti al giorno su tutto il territorio pugliese. Questi risultati sono il frutto dell'esperienza maturata, dell'impegno costante sul fronte autorizzativo e del confronto positivo con la pubblica amministrazione pugliese. Sono questi i fattori che ci hanno consentito di gestire un notevole incremento delle richieste di connessione", dice Roberto Zanchi, responsabile Puglia e Basilicata di Enel Distribuzione.

"Abbiamo anche garantito il pieno rispetto degli standard qualitativi previsti dall'Autorità per l'Energia. Il nostro impegno non finisce qui: per far fronte ai crescenti volumi di richieste di connessione, Enel Distribuzione non si e' limitata a dotarsi di un portale informatico, cosi' come previsto dall’ Autorita' per l' Energia Elettrica ed il Gas, ma ha colto l' occasione per sviluppare un servizio che raccogliesse tutta l' esperienza acquisita in questa articolata relazione con i nuovi produttori. Il nuovo Portale Produttori, infatti, accessibile dallo scorso ottobre dal sito eneldistribuzione.it, e' dotato di un tutorial informatico che consente la compilazione assistita della domanda di connessione e l'invio online. Oltre ad agevolare l’ iter per la gestione di una richiesta di connessione, il portale consente al produttore di conoscere in tempo reale anche lo stato di avanzamento della propria richiesta", ha concluso Zanchi.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento