Mennitti: i medici valutano il trasferimento a Castellana. Apprensione in città

BRINDISI - Restano gravi le condizioni del sindaco di Brindisi, Domenico Mennitti, operato d’urgenza stamane presso l’ospedale “Perrino”, a seguito di una emorragia addominale.

Il sindaco di Brindisi Domenico Mennitti

BRINDISI - Restano gravi le condizioni del sindaco di Brindisi, Domenico Mennitti, operato d’urgenza stamane presso l’ospedale “Perrino”, a seguito di una emorragia addominale. Subito dopo l’intervento chirurgico, il primo cittadino è stato ricoverato presso il Reparto di Nefrologia del nosocomio brindisino.

Qui i sanitari continuano a monitorarlo costantemente. In questi minuti i medici stanno valutando l’opportunità di affidare il primo cittadino alle cure di un centro specializzato, anche alla luce di un quadro clinico pregresso che lo costringe a una dieta specifica e che richiederebbe ulteriori approfondimenti.

E’ probabile, dunque, che già nelle prossime ore il sindaco possa essere trasferito a bordo di una ambulanza a Castellana. Opportunità che i sanitari stanno vagliando con attenzione, al fine di evitare ogni rischio. In ospedale Mennitti si era presentato nella serata di ieri, per via di alcuni disturbi. Eseguiti gli accertamenti, sarebbe stato dimesso, facendo rientro a casa. Stamane gli eventi sono precipitati: il sindaco ha accusato un nuovo malore e forti dolori all’addome che ne hanno imposto il ricovero d’urgenza. Poco dopo era già sotto i ferri.

La direzione sanitaria del Perrino diramerà a breve un bollettino medico ufficiale, anticipato comunque in mattinata da un comunicato del Comune: “Si rende noto che il Sindaco Domenico Mennitti è in osservazione presso l’ospedale Perrino di Brindisi a causa di complicanze determinate da varici gastriche sanguinanti. Stamani i sanitari hanno eseguito un intervento-tampone per sclerotizzare tali varici, ma non escludono la possibilità di disporre un trasferimento immediato presso un Centro specializzato per le cure del caso”.

Nei giorni scorsi il primo segnale di allarme: il sindaco fu colpito da improvviso malore a margine della cerimonia di benvenuto agli equipaggi della regata Brindisi-Corfù 2011. In quella circostanza i medici ipotizzarono una congestione dovuta alla temperatura di una bevanda ingerita dal sindaco durante la cerimonia d’inaugurazione della regata. Dopo una notte in ospedale, Mennitti la mattina seguente fu dimesso. Ieri sera i nuovi disturbi, stamane il nuovo ricovero e l’intervento d’urgenza, a seguito della crisi improvvisa.

Ansia e preoccupazione, in città. Politici e amministratori si alternano al Perrino, per essere vicini al primo cittadino.  E tanti, nel frattempo, i messaggi di solidarietà, di stima e di affetto rivolti nei confronti del sindaco. Tra i primi comunicati, quello del Pd: “A nome di tutto il Partito Democratico il Segretario Cittadino di Brindisi , appresa la notizia delle condizioni di salute del Sindaco Domenico Mennitti, nel rispetto del politico ma soprattutto dell’uomo, gli augura una pronta guarigione”, scrive in una nota il segretario, Antonio Elefante.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

Torna su
BrindisiReport è in caricamento