menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Operazione Die Hard, un altro colpo alla nuova Scu

Ennesima operazione della Polizia di Stato di Brindisi contro le nuove frange della Sacra corona unita a Mesagne, la città che ne ha visto le origini all'inizio degli anni Ottanta. Sedici arresti, propiziati dalle rivelazioni del pentito Ercole Penna e da intercettazioni telefoniche ed ambientali. Una decina i casi di estorsione provati, in una circostanza ai danni di una società di servizi ospedalieri obbligata ad assumere le persone indicate dalla malavita. Emerge anche un nuovo profilo associativo, che ha oramai messo da parte i vecchi rituali di affiliazione perchè la Scu da tempo cerca infiltrare settori della società civile estranei alle culture tipiche dalla criminalità ordinaria.



Commenti

    Potrebbe Interessarti

    • Cronaca

      Rapina alla gioielleria dell'Ipercoop: gli arrestati lasciano la questura

    • Cronaca

      Le immagini dell'assalto alla gioielleria "Follie d'oro"

    • Cronaca

      Le immagini delle rapina in farmacia e al Dok

    • Cronaca

      Lo scafista brindisino inseguito dalla guardia di finanza

    Torna su