Al via il progetto "Adulti e Vaccinati - io non credo nella scienza"

Finalizzato a fornire elementi conoscitivi dell’indagine scientifica entrando nello specifico sull’utilità delle vaccinazioni

BRINDISI - Al via il progetto "Adulti e Vaccinati - io non credo nella scienza", proposto dalla Uosd Epidemiologia del Dipartimento di prevenzione della Asl Br e finalizzato a fornire elementi conoscitivi dell’indagine scientifica entrando nello specifico sull’utilità delle vaccinazioni e indurre una riflessione sul ruolo dei social media e del web in generale. Il progetto è stato inserito nella sezione sperimentazioni del Piano strategico per la promozione alla Salute 2018-2019. L’iniziativa verrà attuata nelle province di Brindisi e Lecce grazie alla collaborazione del Servizio di igiene e Sanità Pubblica Asl Le e dell'Università di Pisa.

Le attività rientrano nella programmazione del Piano Regionale della Prevenzione - linea d’azione “Scuola di Salute”, ed in ottemperanza del protocollo d’Intesa tra Regione Puglia e Ufficio Scolastico Regionale. Responsabile aziendale dell’attuazione del programma è il Dr. Pasquale Pedote, Responsabile Uosd Epidemiologia del Dipartimento di Prevenzione Asl Br.

In questi ultimi anni la Medicina è impegnata nel fronteggiare una dilagante disinformazione che trova spazio in alcuni canali di comunicazione e che, inevitabilmente, espone la popolazione a dubbi ed incertezze. Con questo lavoro sperimentale si vuole accrescere la coscienza critica nella fascia giovanile affinché sia in grado di verificare autonomamente l’attendibilità delle notizie, conoscere le fonti da cui reperire le informazioni per constatarne la veridicità e avere gli strumenti per individuare le fake-news.

Rivolto agli alunni delle classi di III, IV e V della scuola secondaria di II grado delle province di Brindisi e Lecce, hanno aderito al progetto i seguenti Istituti scolastici: Iiss “L. Da Vinci” di Fasano, Iiss “V. Lilla” di Francavilla F.na, Itst “Fermi” di Francavilla F.na, Iiss “V. Lilla” di Oria, Iiss “Carnaro-Marconi-Flacco-Belluzzi” di Brindisi, Liceo “E. Palumbo” di Brindisi, IPSSS “Morvillo Falcone” di Brindisi, IISS “E. Majorana” di Brindisi, LS “E. Fermi-Monticelli” di Brindisi, per un totale 70 classi e 1.400 studenti.

Oltre agli incontri informativi nelle scuole è prevista la partecipazione degli studenti e degli insegnanti ad una rappresentazione teatrale della durata di circa un’ora e trenta minuti, con un format eseguito live in teatro e trasmesso anche su web attraverso un canale dedicato YouTube. Lo spettacolo, strutturato con forti connotazioni che lo rendono facilmente fruibile, veicola messaggi chiave utili a sostenere il metodo scientifico e la medicina basata sulle evidenze con la finalità ultima di combattere lo scetticismo verso i vaccini. Gli spettacoli organizzati nella provincia si svolgeranno il 5 aprile presso il Teatro Kennedy di Fasano e l’8 aprile al teatro Verdi di Brindisi.

Tutta l’attività progettuale sarà oggetto di monitoraggio e approfondimento e sarà realizzata grazie al supporto della Regione Puglia, Sezione Prevenzione della Salute e del Benessere, con la preziosa collaborazione del prof. Pier Luigi Lopalco, illustre epidemiologo dell’Università di Pisa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scu, il nuovo pentito: “La mia latitanza tra Fasano e Porto Cesareo”

  • Meteo

    Raffiche di scirocco e un po' di pioggia: le previsioni per Pasquetta

  • Attualità

    Scuola di voga a Brindisi, tra schifarieddi e giri turistici come a Venezia

  • Sport

    Fognini, trionfo a Montecarlo con dedica a Flavia: "Mi sopporta in tutto"

I più letti della settimana

  • Auto contro moto sulla panoramica: morto un imprenditore

  • "Hanno fatto bene a Foggia che vi hanno sparato": denunciato per vilipendio

  • Aveva pistola, droga e banconote false: arrestato nel parcheggio Auchan

  • Auto travolge ciclista sul marciapiede: tre feriti

  • Trovato dai ricercatori universitari a Triggiano il vettore della Xylella

  • Titolare di supermarket non versa ritenute Irpef: maxi sequestro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento