Reportage da Oscar. E Salvatore Valente conquista due bronzi

OSTUNI - Ancora un reportage da consegnare alla storia, per il fotografo ostunese Salvatore Valente, che dopo il trionfo di un anno fa alla Convention “Orvieto Fotografia” (tra i più rinomati concorsi internazionali riservati agli appassionati e ai professionisti dell’obiettivo), nei giorni scorsi ha bissato il successo, salendo nuovamente sul podio e conquistando due prestigiosi terzi posti (rispettivamente nella categoria Reportage e Ritratti) al “Fiof R-evolution″, la cui cerimonia conclusiva si è tenuta quest’anno presso il Castello Svevo, a Barletta.

La foto terza classifica nella categoria ritratti

OSTUNI - Ancora un reportage da consegnare alla storia, per il fotografo ostunese Salvatore Valente, che dopo il trionfo di un anno fa alla Convention “Orvieto Fotografia” (tra i più rinomati concorsi internazionali riservati agli appassionati e ai professionisti dell’obiettivo), nei giorni scorsi ha bissato il successo, salendo nuovamente sul podio e conquistando due prestigiosi terzi posti (rispettivamente nella categoria Reportage e Ritratti) al “Fiof R-evolution″, la cui cerimonia conclusiva si è tenuta quest’anno presso il Castello Svevo, a Barletta.

L’ evento - destinato ai fotografi professionisti, ideato e realizzato dalla Fiof (Fondo Internazionale Orvieto Fotografia) per qualificare la fotografia professionale, ha visto nuovamente protagonista il fotoreporter ostunese Salvatore Valente, vincitore di ben due Premi nell’ambito del prestigioso concorso, riservato alle migliori immagini professionali di tutti i settori di attività.

Un momento di grande partecipazione che vede la comunità fotografica italiana cimentarsi con le proprie capacità e la propria creatività, per aggiudicarsi gli ambiti premi in palio. La cerimonia finale ogni anno ospita migliaia di operatori del settore, protagonisti di percorsi creativi che attestano la forza e l’impatto della comunicazione fotografica di qualità.

“Fiof Professional Photography Awards” è il punto d’incontro dei migliori fotografi di ogni specializzazione, un confronto di grande livello culturale e professionale, un evento che di anno in anno cresce e si afferma come il più ambito tra i concorsi fotografici internazionali. Circa tre mila, quest’anno, i fotografi in gara.

“Una sfida - spiegano gli organizzatori - che non richiede coraggio, ma passione per il proprio lavoro, e talento da veri creativi, che solo con il confronto con altri colleghi riesce ad esprimersi attraverso l’arte della fotografia. Un gioco, ma anche una grande opportunità per tutti di mettersi in mostra, di farsi conoscere dal grande pubblico, di affermare il proprio stile e di veicolare il proprio lavoro ai tanti possibili committenti, dai privati alle agenzie di comunicazione, dalle aziende commerciali all’editoria specializzata, dai photo editor ai grafici pubblicitari, insomma  un biglietto da visita efficacissimo”.

Il concorso - aperto a tutti i fotografi professionisti, italiani e stranieri - ha come obiettivo quello di contribuire alla promozione della professione di fotografo, di elevare la qualità degli standard professionali e dare un giusto riconoscimento a quanti lavorano in questo settore con impegno e ai massimi livelli professionali. 5 le categorie: fotografia di matrimonio, fotografia di ritratto, fotografia commerciale (incluso moda), fotografia di reportage, fotografia di ricerca.

Un successo anche la serata di gala: le migliaia di fotografie in concorso sono state proiettate e sottoposte al giudizio di esperti della comunicazione visiva. E per Valente, la festa si è trasformata in bronzo, nella sezione “Reportage e fotogiornalismo”, nonché nella sezione “Ritratto”. Già protagonista di diverse mostre personali, nonché vincitore di altri concorsi nazionali, Valente ha intrapreso da qualche anno anche la carriera di fotoreporter, mosso dall’interesse alla conoscenza di popoli, etinie e territori diversi.

Le foto sono il frutto di un reportage realizzato nel novembre scorso in India, che ha visto impegnato Valente per tre settimane a Rajasthan (parte Nord Est  dell'india, detta la terra dei principi ricca di templi e monasteri e palazzi di principi e maraja). La foto premiata nella categoria reportage è l'albero della saggezza ed è stata scattata a Jaipur. Mentre la foto che è valso il terzo posto nella categoria ritratti (ricordi lontani) è stata realizzata a Varanasi, terra per gli induisti sacra, quindi meta di pellegrinaggio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scarpe Adidas false, maxi sequestro nel porto di Brindisi

  • Cronaca

    Riqualificazione della pista di atletica leggera Montanile

  • Attualità

    Nozze civili anche in spiaggia e in hotel: il Comune dice di nuovo sì

  • Scuola

    Elementare Mantegna, bimbi al freddo: “Gasolio finito”

I più letti della settimana

  • Scontro fra un compattatore e due furgoncini: un morto sulla statale

  • Aveva 15 identità e un mandato di arresto europeo: trovato a Brindisi

  • Gis carabinieri e Finanza abbordano un cargo sospetto al largo di Brindisi 

  • Auto si ribalta sulla strada provinciale: spavento per una ragazza

  • Automobilista rapinato in città: forse esploso un colpo di pistola

  • "Se mia madre è ancora tra noi è grazie all'equipe che l'ha operata"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento