A Mesagne continua la raccolta di sangue, nuova donazione

La prossima raccolta di sangue si svolgerà  domenica 10 settembre 2017  presso i locali dell’ospedale “San Camillo de Lellis” a Mesagne

MESAGNE - Non si ferma la corsa alla solidarietà per l’Avis “Stefano Beccarisi “di Mesagne, che definisce un nuovo appuntamento per la donazione del sangue. La prossima raccolta di sangue, infatti, si svolgerà  domenica 10 settembre 2017  presso i locali dell’ospedale “San Camillo de Lellis” a Mesagne.

A partire dalle ore 8 alle 12, i volontari dell’associazione accoglieranno chi vorrà contribuire con il proprio apporto alla donazione del sangue. L’autoemoteca del Centro Trasfusionale dell’ospedale “Perrino” di Brindisi, che solitamente segue le donazioni itineranti, sarà a disposizione dei donatori per seguire il corretto andamento della raccolta.

“Sebbene l’estate sia agli sgoccioli, non possiamo fermare il nostro cammino verso l’autosufficienza di sangue per i nosocomi locali che accolgono chi ha bisogno di sacche – commentano dall’Avis di Mesagne – Per questo, la donazione all’interno dei locali dell’ospedale San Camillo, che proprio la scorsa settimana ha cessato di vivere come tale e si prepara ad un nuovo corso, assume un valore nuovo: nonostante le criticità, si prosegue imperterriti sulla propria strada, quella votata a rispondere alle esigenze mediche e di salute di tanti che necessitano di sangue”.

Questa donazione rientra negli appuntamenti estivi in cui si raccoglieranno i nominativi dei donatori, che potranno concorrere all’estrazione di due biciclette.

Per donare bisogna avere una età compresa fra i 18 ed i 65 anni, pesare almeno 50 kg, essere in buone condizioni di salute e condurre uno stile di vita senza comportamenti a rischio, non aver assunto alcun farmaco nell’ultima settimana (antidolorifici e aspirine). In occasione di donazioni mattutine, è richiesto arrivare alla sede della raccolta digiuni o con al massimo un caffè zuccherato e qualche biscotto o fetta biscottata. Da evitare latte e suoi derivati. Necessario presentarsi presso la sede della donazione muniti di tessera sanitaria.