Accesso ai servizi sociosanitari per stranieri: se ne parlerà in un convegno

L’evento è rivolto ad assistenti sociali, sociologi, mediatori culturali, psicologi e a tutti i professionisti del sociale

LECCE - Venerdì 14 giugno presso il centro multiculturale Crocevia a Lecce si terrà il convegno “Servizi sociosanitari e stranieri. Tutela della salute, funzione dei servizi sociali e costruzione del ruolo professionale”. L’evento è rivolto ad assistenti sociali, sociologi, mediatori culturali, psicologi e a tutti i professionisti del sociale. La giornata prevede crediti formativi per gli assistenti sociali e si inserisce nell’ambito del progetto Fari, finanziato con Fondi Pon Legalità, dal partenariato composto dalle Asl di Taranto, Brindisi e Lecce e dall’associazione Camera a Sud.

Programma

Dopo l’introduzione a cura di Chiara Marangio, referente Area formazione Fari, e i saluti istituzionali di Stefano Rossi, direttore generale Asl Taranto – ente capofila progetto Fari e di Matteo Pagliara, per l’associazione Camera a Sud, seguiranno gli interventi di: Katia Lotteria, sociologa; Cecilia Fazioli - Urp – Inmp – Roma, Rita Biancheri, prof. associata dipartimento di Scienze politiche dell'Università di Pisa e Giuseppe Luigi Palma, dirigente psicologo – responsabile Servizio psicologia ospedaliera “V. Fazzi” Asl Lecce.

Locandina convegno FARI WEB-2

Finalità del convegno

Nell'ottica della promozione di una nuova e più adeguata cultura professionale sensibile ai cambiamenti sociali e dedicata a tutte le categorie di utenti, il convegno intende focalizzarsi sui temi dell'accesso ai servizi sociosanitari da parte dei soggetti stranieri e su quello della tutela del diritto alla salute, guardando al processo di costruzione della funzione dei servizi sociali e della costruzione del ruolo professionale dell’operatore sociale più in generale. 

I temi verranno sviluppati in un’ottica multidisciplinare e trasversale a diverse professioni, nell’idea dello sviluppo di una visione complessa del servizio sociale e con l’intenzione di mettere le base per la realizzazione di concrete reti di sostegno e di orientamento per stranieri che riescano a conciliare il lavoro del privato sociale con quello del servizio pubblico e viceversa in uno scambio che garantisca l’accesso ai servizi, la loro comprensione, la loro effettiva operatività.

A partire dallo stato dell'arte dei servizi e delle norme, mediante gli interventi dei relatori e i confronti collettivi, si intende promuovere una metodologia di presa in carico inclusiva, egualitaria e comprensiva della domanda di salute dei soggetti stranieri.

Per info e iscrizione: associazionecameraasud@gmail.com con oggetto “Iscrizione convegno Fari”. cell. 3495772577 / 3493407651. Evento gratuito e in fase di accreditamento di Cfu presso l’Ordine degli Assistenti Sociali Puglia

Pogetto Fari

Il #progettofari, a valere sul Fondo Pon Legalità, è realizzato in partenariato Asl Taranto, Asl Brindisi, Asl Lecce e associazione Camera a Sud. Prevede azioni mirate di tutela della salute dei richiedenti e titolari di protezione internazionale presenti nel territorio regionale in condizione di vulnerabilità, sviluppando specifici e coerenti programmi di assistenza, consulenza, formazione in itinere e a lungo termine, nonché il rafforzamento delle diverse competenze del sistema sanitario regionale, in particolare nelle tre province di Taranto, Lecce e Brindisi.

Nello specifico il progetto prevede: l’attivazione del servizio di mediazione linguistico culturale presso le tre Asl; un percorso di formazione dedicato al personale medico sanitario; la creazione di un’app utile alla fruizione del servizio socio sanitario.

Potrebbe interessarti

  • Emergenza sangue: i vigili del fuoco di Brindisi rispondono all'appello

  • Sanitaservice: "Impossibile coprire livelli minimi di assistenza"

  • Diabete, prospettive di cura di Enea con mini elettrodi 3D

I più letti della settimana

  • Emergenza sangue: i vigili del fuoco di Brindisi rispondono all'appello

  • Nuovo ruolo da protagonista dell’infermiere nel management clinico

  • Un nuovo defibrillatore per la comunità di San Michele Salentino

  • Sanitaservice: "Impossibile coprire livelli minimi di assistenza"

  • Grave carenza di sangue, l'Asl lancia l'appello: "Venite a donare"

  • Accesso ai servizi sociosanitari per stranieri: se ne parlerà in un convegno

Torna su
BrindisiReport è in caricamento