E dopo il sindaco - sceriffo, ecco una nuova specie: il sindaco di garanzia

E dopo il sindaco-sceriffo, il sindaco leghista, il sindaco menefreghista, il sindaco presenzialista, il sindaco assenteista, il sindaco avvocato, il sindaco imputato, il sindaco palazzinaro, il sindaco-ruspa, nella pressoché sconfinata tipologia di primi cittadini italiani ecco il sindaco di garanzia. Altro che tribunale del riesame. Basta che tra gli indagati ci siano due figli di “buona famiglia”, e i giudizi di solito netti e immediati sulle operazioni di polizia vengono rinviati a dopo la lettura delle carte e, addirittura, a dopo una consultazione con le forze di polizia locali per validare le indagini degli altri soggetti investigativi “esterni” che hanno condotto l’operazione, e dopo un’altra con i comandanti provinciali delle forze dell’ordine.

E dopo il sindaco-sceriffo, il sindaco leghista, il sindaco menefreghista, il sindaco presenzialista, il sindaco assenteista, il sindaco avvocato, il sindaco imputato, il sindaco palazzinaro, il sindaco-ruspa, nella pressoché sconfinata tipologia di primi cittadini italiani ecco il sindaco di garanzia. Altro che tribunale del riesame. Basta che tra gli indagati ci siano due figli di “buona famiglia”, e i giudizi di solito netti e immediati sulle operazioni di polizia vengono rinviati a dopo la lettura delle carte e, addirittura, a dopo una consultazione con le forze di polizia locali per validare le indagini degli altri soggetti investigativi “esterni” che hanno condotto l’operazione, e dopo un’altra con i comandanti provinciali delle forze dell’ordine.

Solo dopo, il sindaco di Mesagne, Franco Scoditti, dirà se la sua città – vedi “Quotidiano” - è stata