Aerospazio, selezione per i corsi Its

BRINDISI – “Devi imparare le regole del gioco. E poi devi giocare meglio di chiunque altro.”Albert Einstein. Ed oggi 37 ragazzi arrivati da ogni parte della Puglia hanno provato a giocare una carta molto importante per la loro vita. Alle ore 9 erano già tutti pronti – con l’adrenalina a mille – nell’aula magna dell’Università del Salento presso la Cittadella della Ricerca a Mesagne, per la selezione al 1° corso Its – Istituto Tecnico Superiore, denominato “Tecnico superiore per la produzione e manutenzione di mezzi di trasporto e/o relative infrastrutture. Esperto in fabbricazione ed assemblaggio di strutture in materiale composito e metallo”.

Un gruppo di ragazzi della selezione

BRINDISI – “Devi imparare le regole del gioco. E poi devi giocare meglio di chiunque altro.”Albert Einstein. Ed oggi 37 ragazzi arrivati da ogni parte della Puglia hanno provato a giocare una carta molto importante per la loro vita. Alle ore 9 erano già tutti pronti – con l’adrenalina a mille – nell’aula magna dell’Università del Salento presso la Cittadella della Ricerca a Mesagne, per la selezione al 1° corso Its – Istituto Tecnico Superiore,  denominato “Tecnico superiore per la produzione e manutenzione di mezzi di trasporto e/o relative infrastrutture. Esperto in fabbricazione ed assemblaggio di strutture in materiale composito e metallo”.

Dei 37 solo 20 passeranno quest’ultima fase, con un ultimo colloquio che si terrà a partire da venerdì 11 novembre prossimo e accederanno allo stage formativo di 2000 ore totali in aziende del settore aeronautico facente parte della fondazione Its. Il bando di selezione nel settore aeronautico per l’ammissione al primo corso è stato bandito l’1 luglio 2011 ed era indirizzato a cittadini di uno degli Stati dell’Unione Europea, di entrambi i sessi, in possesso di diploma d’istruzione secondaria di II grado. Ad iscriversi sul sito internet dell’Its sono stati in ben 500, fra pugliesi e non. Alla domanda di partecipazione, invece, i ragazzi iscritti sono stati 192. I candidati alla prima prova selettiva scritta, erano129.

La finalità del corso è quello di mirare a formare una figura professionale di tecnico superiore caratterizzata da conoscenze e competenze altamente specializzate tali da agevolare l’inserimento lavorativo dei corsisti nel settore aeronautico, sia sul mercato locale sia su quello internazionale. La figura di tecnico superiore in uscita sarà in grado di svolgere attività tecnico – gestionali direttamente nell’area operation, nei ruoli dell’ingegneria e della gestione della produzione e della qualità. Conoscerà i processi di fabbricazione ed assemblaggio di strutture aeronautiche ed elicotteristiche in metallo e compositi, oltre a possedere competenze sufficienti di pianificazione e controllo industriale, organizzazione del lavoro, logistica integrata e sicurezza del lavoro.

“I 40 ragazzi che hanno avuto l’accesso a quest’ultima fase – sottolinea il preside dell’Itis di Francavilla Fontana, Giovanni Semeraro, istituto al quale è stato agganciato l’Its – hanno tenuto un corso intensivo di 50 ore divise in due settimane, prima della prova di stamani. Il corso intensivo era mirato su matematica, fisica e tecnologie meccaniche. Infatti il test di oggi era proprio uno sviluppo delle conoscenze acquisite durante il corso. Ora i ragazzi, dovranno , a partire da venerdì prossimo, tenere un colloquio con i professori che oggi erano in commissione, che farà testo su un project work sviluppato dai 40 e assegnato loro prima dell’inizio del corso intensivo”. Alla fine dei colloqui, i commissari dovranno scegliere i venti più meritevoli e più idonei alla figura che  il primo corso dell’Istituto Tecnico Superiore mira a formare.

“I ragazzi che ne usciranno vincitori – continua Semeraro – accederanno subito alle prime 600 ore, di 2000 totali, di stage in una delle aziende del settore aeronautico pugliese ma che potrebbe essere anche di livello nazionale o europeo. Le restanti 1400 ore, saranno frequentate presso la nuova sede dell’Its in Cittadella della Ricerca ed in eventuali laboratori di aziende facenti parte della Fondazione Its Aerospazio Puglia”. Dopo i due anni di corso, ai ragazzi verrà rilasciato un diploma di specializzazione tecnica superiore rilasciato dal Ministero dell’Istruzione e dell’Università e della Ricerca, l’European Qualification Framework 5. I diplomi di tecnico superiore costituiscono un titolo per l’accesso ai pubblici concorsi ai sensi dell’articolo 5, comma 7, del Dpcm del 25 gennaio 2008.

Lo scopo degli Its è quello di avvicinare la formazione scolastica alla domanda di professionalità e competenze richieste dal mondo del lavoro in un determinato settore e territorio. Si tratta di un corso post - diploma diviso in quattro semestri, con acquisizione di crediti formativi utilizzabili per il conseguimento di laurea triennale. Ogni Its è sostenuto da una fondazione di cui fanno parte imprese, enti locali, università, centri di ricerca. Nel caso dell’Its aeronautico, il partner industriale è Finmeccanica attraverso sue aziende di settore, come Alenia.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BrindisiReport è in caricamento