homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Basket in carrozzella in piazza

OSTUNI - Sabato11 agosto a partire dalle 19 Piazza della Libertà si trasformerà in un campo di basket in carrozzina con la partecipazione della "Lupiae Team Salento" di Lecce militante nel torneo di serie B nazionale. La serata è organizzata con l'obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica alla donazione del sangue.

Lupiae Team Salento

OSTUNI - Sabato11 agosto a partire dalle 19 Piazza della Libertà si trasformerà in un campo di basket in carrozzina con la partecipazione della "Lupiae Team Salento" di Lecce militante nel torneo di serie B nazionale. La serata è organizzata con l'obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica alla donazione del sangue.

Organizzata dalla locale sezione dell'Avis di Ostuni col patrocinio del Comune e del Comitato italiano paralimpico la manifestazione si avvarrà della collaborazione dell'Unitalsi e del Ser di Ostuni.

Per l'occasione l'autoemoteca stazionerà dinanzi alla sede dell'Avis a disposizione di tutti coloro che vorranno donare il sangue: "Invitiamo i donatori a consumare un pasto leggero senza abusare di bevande alcoliche se dovranno effettuare le donazioni", sottolinea Andrea Pinto presidente dell'Avis di Ostuni.

Il basket in carrozzina è uno dei pochi sport per disabili che schiera contemporaneamente in campo atleti con diversi tipi di disabilità e soprattutto diverso potenziale fisico. Un modo per diffondere un messaggio pieno di speranza e fiducia ma che, allo stesso tempo coinvolga le coscienze di ciascuno e l'intera società affinché i diversamente abili siano considerati persone con una propria dignità.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Don Fabio, il prete che ha scavato con le mani tra le macerie

    • Cronaca

      Grande solidarietà dei brindisini per le popolazioni colpite dal terremoto

    • Cronaca

      La sentenza: “Scu, illogiche le dichiarazioni di quel pentito”

    • Cronaca

      "Ecologica Pugliese, dal Comune di Brindisi stop alle assunzioni di baresi"

    I più letti della settimana

    • Festa in aeroporto per l'arrivo di due medagliati dell'Italvolley

    • Colpo di scena all'Asd Brindisi: esonerato mister Marangio

    • Torna lo show dei tuffi mozzafiato dalla scogliera di Polignano

    • Mister Franco Ribezzi è il nuovo allenatore dell'Asd Brindisi

    • Enel Basket Brindisi, nuovo direttore commerciale

    • Un successo lo stage di calcio femminile a Villa Castelli. "Presto avremo una squadra"

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento