Basket, al via il Memorial Todisco: tutto pronto per Italia-Polonia

Si tratta della diciottesima edizione del Memorial Peppino Todisco Coppa Tonio Punzi al PalaTodisco di Cisternino

CISTERNINO – Prende il via la diciottesima edizione del Memorial Peppino Todisco Coppa Tonio Punzi al PalaTodisco di Cisternino e per la Nazionale azzurra Under20 allenata da coach Andrea Capobianco, tre test validi utili e indicativi fino a sabato contro Polonia, Gran Bretagna e Montenegro per ottimizzare la condizione atletica e avvicinare il roster all’Europeo di categoria in programma in Israele. Settimana carica di allenamenti quella azzurra al PalaTodisco.

Gli azzurri sotto l’occhio vigile di Capobianco e del suo staff hanno lavorato intensamente. Tanti i nomi interessanti degli azzurri. Il playmaker Pajola della Segafredo Bologna, la guardia Bonacini di Rieti, la guardia Conti di Pesaro, Serpilli di Legnano, l’ala-grande Vigori di Reggio Emilia, il pivot Barbante di Treviso.

L’analisi del momento azzurro dalle parole di coach Capobianco: “E’ un momento importante dove dobbiamo creare il gruppo e concentrare la squadra – afferma il coach azzurro - ma i ragazzi sono intelligenti, rispondono bene alle aspettative. Sono squadre che conosciamo perché le abbiamo affrontate in passato, e hanno mantenuto l’ossatura Under18. Il Montenegro è una realtà molto valida, presentano giocatori che hanno giocato in Italia ad altissimo livello, è una squadra solida di giocare una pallacanestro qualitativa molto buona. La Gran Bretagna fisicamente molto forte, che sa correre il campo, è cresciuta notevolmente con giocatori che giocano anche nei college americani. La Polonia è un’altra realtà collaudata, nazionale molto curata nei dettagli".

"Il Torneo di Cisternino è certamente di alto livello che ci deve far avvicinare nel modo migliore ai campionati europei. Abbiamo sempre scelto di sostenere partite vere nei tornei degli ultimi anni, perché è questo il tenore di partite che ci insegna a correggere i limiti che abbiamo, e ad innalzare l’autostima nel gruppo. Dobbiamo verificare il lavoro svolto”. Coach Marco Ramondino, assistant coach di Capobianco: “L’idea è quella di certificare il lavoro svolto. I ragazzi hanno messo grande impegno. Non è facile essere sempre concentrati, ma loro si sono impegnati alla grande. Questi ragazzi sono i migliori prospetti della pallacanestro italiana”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion si ribalta e sfonda spartitraffico: superstrada riaperta al traffico

  • Ultraleggero pilotato da brindisino si schianta su muretto

  • Tute, scooter e passamontagna: i "Falchi" scoprono il covo dei rapinatori

  • Tamponamento tra furgone e trattore sulla provinciale: feriti i conducenti

  • “Aste giudiziarie, prove evidenti”: processo immediato per nove brindisini

  • Lite in strada finisce con accoltellamento: un ferito e un arresto

Torna su
BrindisiReport è in caricamento