Brindisi calcio: il presidente Vangone si dimette dopo la contestazione

Decisione presa, stando alla nota ufficiale, "per motivi prettamente personali". Da designare il nuovo presidente

BRINDISI – Dopo la contestazione da parte della Curva Sud, l’imprenditore Umberto Vangone si dimette dalla carica di presidente del Brindisi Fc. Lo ha comunicato il sodalizio di via Benedetto Brin attraverso una nota diramata nel pomeriggio di oggi (domenica 8 dicembre). “La decisione, ponderata e razionale – si legge nella nota - è avvenuta per motivi prettamente personali. Il Club ringrazia l’Ing. Vangone per l’operato svolto alla guida del sodalizio biancazzurro”.

Da quanto emerge dal comunicato, Vangone, proprietario insieme al socio campano Andrea Vertolomo del 50 per cento delle quote, non lascia la carica di amministratore della società. Oltre a contestare l’ormai ex presidente, la Curva Sud, con uno striscione esposto nei primi minuti del secondo tempo della partita contro l’Agropoli disputata ieri al Fanuzzi, ha “sponsorizzato” l’ingresso in società dell’imprenditore francavillese Domenico Distante. Nei prossimi giorni potrebbe riunirsi l’assemblea dei soci per la designazione del nuovo presidente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

Torna su
BrindisiReport è in caricamento