Brindisi corsaro, ok i nuovi

GROTTAGLIE - Se il tecnico Maiuri dovesse decidere di schierare la formazione del “Città di Brindisi” (che vincerà per 2 a 3), impiegando i nuovi acquisti, nello stadio D’Amuri di Grottaglie si potrebbe parlare di Brindisi del nuovo corso. Dal momento del suo arrivo, il direttore sportivo, Sandro De Solda, ha lavorato sodo e bene, per risolvere qualche problema della squadra bianco-azzurra, anche se ancora alcuni ritocchi, insieme a qualche altro sacrificio, vanno apportati, specialmente in attacco, perché la speranza non rimanga tale, ma l’aspirazione possa coincidere con programmi e traguardi consoni alla città e alla tradizione calcistica degli adriatici.

Galetti dopo il gol

GROTTAGLIE - Se il tecnico Maiuri dovesse decidere di schierare la formazione del “Città di Brindisi” (che vincerà per 2 a 3), impiegando i nuovi acquisti, nello stadio D’Amuri di Grottaglie si potrebbe parlare di Brindisi del nuovo corso. Dal momento del suo arrivo, il direttore sportivo, Sandro De Solda, ha lavorato sodo e bene, per risolvere qualche problema della squadra bianco-azzurra, anche se ancora alcuni ritocchi, insieme a qualche altro sacrificio, vanno apportati, specialmente in attacco, perché la speranza non rimanga tale, ma l’aspirazione possa coincidere con programmi e traguardi consoni alla città e alla tradizione calcistica degli adriatici.

Nella città delle ceramiche che ci ospita, che a dire dell’allenatore Pizzonia, affronterà il Brindisi faccia a faccia, senza timori reverenziali, è auspicabile che i tifosi brindisini, con il loro buon senso, non si lascino andare a cori contro qualche dirigente che, al di là di eventuali incomprensioni, ha il coraggio di metterci comunque la faccia e, solo per questo, meriterebbe rispetto. A dirigere il derby, la federazione ha deciso d’inviare, quale arbitro, il signor Federico Dionisi che arriva dalla sezione di L’Aquila.

Si sa che un derby riveste motivazioni particolari, per cui non è facile fare pronostici, né basarsi sulle diverse forze in campo; sono questi ragionamenti che non tengono, tuttavia una cosa è certa, difficilmente le due squadre ci stanno a perdere e profonderanno tutto il loro vivace impegno, per l’accaparramento dei ghiotti tre punti in palio.

I volti nuovi del Brindisi, nel caso specifico: Centanni, Miale e Corvino, nel campo sono una realtà, tuttavia l’inizio è alquanto sonnacchioso se è vero che bisogna attendere 13 minuti per assistere ad un bel sinistro al volo di Prisco finito, però, alto sulla porta difesa dall’amaranto Laghezza. Al 20’, Brindisi vicinissimo al vantaggio, ma il portiere grottagliese si supera parando, poi Mastronardi libera definitivamente: grande occasione fallita dal Brindisi.

Al 27’, Prisco si riscatta e su buon cross calciato dall’angolo gira di testa in rete, per il vantaggio dei bianco-azzurri: Grottaglie 0 – Brindisi 1. Sulle ali dell’entusiasmo, il Città di Brindisi insiste sul disastrato terreno di gioco del D’Amuri e Caravaglio, al 32’, tenta il gol dalla distanza, ma la palla si perde fuori. Su veloce ripartenza del Brindisi, al 35’, con un micidiale sinistro rasoterra, Corvino raddoppia per i brindisini: Grottaglie 0 – Brindisi 2.

Ora, sul campo tarantino, oltre che il freddo fa la sua comparsa anche la pioggia e sul rettangolo di gioco si accendono le luci artificiali. Nel finale di primo tempo, il Grottaglie cerca di tornare in partita, c’è un intervento prodigioso di Rosti su De Angelis che poi al 47’, di fatto, riapre il match, con un perfetto calcio di rigore sanzionato contro il Brindisi, per fallo di mani in area di Mignogna: Grottaglie 1 – Brindisi 2.

Dopo il riposo, si riprende e il Grottaglie appare più aggressivo, la partita è indubbiamente piacevole e vibrante, per una ripresa tutta da seguire. Al 10’ il Grottaglie sfiora il pareggio con il solito De Angelis, con un destro radente un filino fuori. Si gioca con ribaltamenti di situazioni da una parte e dall’altra, la partita è equilibrata, anche se il Grottaglie si lascia alquanto preferire.

Sornione, Galetti, al 15’, su battuta di Guadalupi, dalla distanza, raccoglie di testa e depone dietro le spalle del pur bravo Laghezza, per l’1 a 3 a favore del Città di Brindisi che pare, almeno, ristabilire le distanze, con un perentorio allungo. Al 26’, grande azione del Grottaglie che sfuma per un nonnulla, mentre il Brindisi, dopo l’uscita di Galetti, sostituito da Zaminga, stringe le maglie per difendere il vantaggio fin qui acquisito, tanto che, al 30’, De Padova sostituisce un affaticato Mignogna, mentre dopo 8 minuti Mister Maiuri consuma il suo terzo ed ultimo cambio, sostituendo Corvino con Greco.

Al 40’, Lenti, numero 10 locale, riapre i giochi, perché riduce ancora le distanze ed il risultato ora è di 2 a 3 per gli ospiti adriatici. Il Grottaglie, sul finale di partita, cerca disperatamente di recuperare e nella foga della tenzone agonistica Mastronardi per un’entrata dura di Guadalupi, ma soprattutto per l’irregolarità del terreno reso viscido e scivoloso dalla pioggia, finisce in ospedale. Auguri per una pronta e completa guarigione. Dopo quattro minuti di recupero, il risultato finale si fissa sul 2 a 3 a favore del Città di Brindisi.

Due considerazioni: esordio altamente positivo per i quattro calciatori nuovi scesi in campo; quarto risultato utile per mister Maiuri che, dall’inizio della sua conduzione tecnica, ha deposto ben otto punti in cascina. Nella certezza che la squadra abbia grandi margini di miglioramento, pur rimanendo con i piedi per terra, formuliamo auguri fervidi e cordiali a tutti gli sportivi che seguono questa rubrica.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Risultati Girone H (17/a giornata): Casertana-Internapoli C. 2-1 Fortis Trani-Campania 0-1 Grottaglie-Brindisi 2-3 Irsinese-Gaeta 4-1 Ischia-Viribus Unitis 3-0 Nardò-R.Nocera Superiore 1-1 Sarnese-Martina Franca 1-1 Turris-Francavilla 1-2 V.Casarano-A.C.Oppido L. 2-0.

Classifica: Ischia 35 punti; Sarnese 33; Campania, Martina Franca e Nardò 32; Francavilla in Sinni 31; Casertana e Turris 29; Brindisi 27; Virtus Casarano e Trani 21; Internapoli Camaldoli 18; Grottaglie 17; Irsinese 15; Real Nocera Superiore 13; Gaeta 11; Angelo Cristofaro Oppido Lucano 10; Viribus Unitis 8. Gaeta penalizzato di 1 punto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prossimo turno (domenica 8 gennaio 2012): A.Cristofaro-Sarnese Brindisi-Fortis Trani Campania-Viribus Unitis Francavilla in S.-Casertana Gaeta-Nardò Internapoli-Irsinese Martina Franca-Ischia Real Nocera S.-Grottaglie Turris-Virtus Casarano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Furti d'auto in trasferta: identificati e arrestati due brindisini

  • Brindisi: i carabinieri scoprono undici furbetti del reddito di cittadinanza

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Era senza, gli prestano mascherina. Il capotreno lo fa scendere

Torna su
BrindisiReport è in caricamento