Brindisi da sogno: Brescia ko (72-65), quarta vittoria di fila per i biancazzurri

La New Basket soffre nel primo quarto, per poi prendere in mano le redini del match. Grande prova corale dei biancazzurri, che si confermano rivelazione del torneo

BRINDISI - La Happy Casa Brindisi doma anche la bestia nera Germani Brescia (72-65), con la quale la vittoria in Serie A (fra A1 e A2) mancava dal 1976, e aggancia il terzo posto del massimo campionato, giunto oggi alla settima giornata. Gli uomini di coach Vitucci, con una grande prova corale, hanno conquistato oggi al PalaPentassuglia il quarto successo di fila: una striscia che non si registrava dal dicembre 2014.

Questi numeri la dicono lunga sul magic moment della Stella del Sud, sempre più rivelazione del torneo. Eppure il match era inziato in salita per i biancazzurri, che nel primo quarto hanno sofferto l'intensità difensiva della Germani, andando sotto. L'inerzia della contesa si è ribaltata fra il secondo e il terzo periodo, quando gli ospiti sono andati nel pallone, fino a toccare il massimo svantaggio di 14 lunghezze. Nel periodo finale, i padroni di casa, pur accusando un inevitabile calo fisico, hanno rintuzzato il tentativo di rimonta della Germani, riportatasi a un solo possesso di distanza a un minuto dalla fine, conquistando con merito i due punti. 

Sulla vittoria c'è la firma del roster. Perchè a fare la differenza è stato lo spirito di squadra, con guizzi dei vari Banks, Chappell, Rush e Clark. 

Primo quarto

La Happy casa parte con Banks, Brown, Gaffney, Clark e Chappell. Coach Diana schiera nello startign five Hallen, Hamilton, Abass Abass, Luca Vitali, Beverly.

L’avvio di gara è a ritmi serrati. Brindisi, messa in difficoltà dalla difesa a zona adottata da Diana, tenta con insistenza la soluzione del tiro dalla lunga distanza, peccando, soprattutto con Banks e Clark, di imprecisione. Commette qualche errore di troppo anche Brown, incerto sotto le plance. Più incisiva invece la manovra della Germani, con Luca Vitali sempre nel vivo del gioco. All’8’, gli ospiti sono avanti di nove (9-18). Spiazzata dall’aggressività difensiva degli avversari, la Happy Casa si affida perlopiù a iniziative individuali per andare a bersaglio. Grazie agli spunti di Banks, i padroni di casa al termine del periodo riducono il deficit (14-20).

Secondo quarto

Anche all’inizio del secondo periodo Brescia, con un Beverly dominante, ha in mano le redini del gioco. I lombardi continuano ad adottare una zona che abbassa i ritmi di gioco. I biancazzurri si affidano alla classe di Banks e Clark per scardinare gli automatismi difensivi avversari. Un bel contributo arriva anche da Rush, che al 16’, con un canestro da due, riapre le danze (25-27). Poi è Gaffney, con una schiacciata d’antologia, a ripristinare la parità (27-27). Il sorpasso viene completato da Wojciechowski all’8’ (32-30). L’inerzia della gara è ribaltata. Alla fine del primo tempo, è la New Basket a condurre (35-32).

Terzo quarto

Pronti via, il terzo periodo comincia con una tripla di Chappell. Brescia va in confusione, come testimoniato anche da un antisportiva fischiato a Luca Vitali. Ma poi il lungo bresciano si riscatta alla grande, infilando due triple di fila che riportano la gara in parità (45-45). L'attacco della Germani si limita ai tiri da tre di Vitali, l'unico a centrare la retina fra le file della Germani in tutto il parziale. Ben più ricco, invece, il bagaglio di soluzioni offensive della New Basket, che va a segno con Moraschini, Banks e Clark, chiudendo il tempo con un vantaggio di 14 lunghezze (62-48). 

Ultimo quarto

All'inizio dell'ultimo quarto l'attacco della Happy casa si inceppa. Brescia, continuando ad affidarsi alla soluzione del tiro da tre, pur non facendo nulla di trascedentale, rosicchia punti (62-58 al 34'). Al 36', gli ospiti si avvicinano ulteriormente (62-56), grazie alla totale incapacità di Brindisi di andare a canestro. Basti pensare che i iprimi punti del parziale, fra le file della Stella del Sud, vengono realizzati da Morascini, con una tripla, al 36'. Al 40', scambio di triple fra Vitali e Chappel, che con la sua realizzazione spezza i sogni di rimonta della Germani. Domenica prossima (palla a due alle ore 18) Brindisi cercherà la quinta vittoria consecutiva, sul parquet di Varese. 

Si ringrazia Roberto Guadalupi per il supporto nelle statistiche

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba, centro commerciale Le Colonne: il 15 dicembre apertura anticipata

  • Bomba: le direttive sull'evacuazione e l'elenco aggiornato delle vie

  • Bombe, Torino: evacuati in 10mila. Il 15 dicembre toccherà ai brindisini

  • Bomba, per l'evacuazione 300 brandine nelle scuole. Previsti colazione e pranzo

  • Estate in Sicilia dall'Aeroporto del Salento con voli settimanali

  • Minaccia collega per un pagamento: denunciato imprenditore

Torna su
BrindisiReport è in caricamento