Brindisi: missione compiuta contro l'Altamura. Playoff nazionali a un passo

Il Brindisi si aggiudica per 2-0 lo scontro diretto con l'Altamura, portando a casa la sesta vittoria consecutiva

BRINDISI – Missione compiuta. Il Brindisi si aggiudica lo scontro diretto con la Fortis Altamura e mette in cassaforte il secondo posto, facendo grossi passi in avanti verso la qualificazione diretta ai playoff nazionali, a tre giornate dalla fine del campionato di Eccellenza. I biancazzurri si sono imposti con le reti messe a segno nel secondo tempo da Ianniciello e Acosta, portando a casa la sesta vittoria consecutiva.

Si tratta di un successo che vale oro, se si considera che l'Altamura, terza forza del campionato, adesso dista dai biancazzurri 10 lunghezze. Fra la seconda e la terza deve esserci un divario di almeno sette punti, per bypassare la fase interregionale dei playoff. 

Dopo un primo tempo a ritmi blandi in cui le occasioni sono arrivate perlopiù su tiri da fermo, nel secondo tempo la sfida si è accesa. L'episodio decisivo arriva al 17', quando il portiere dell'Altamura, Rizzo, atterra Pignataro, dopo essere stato saltato. L'estremo difensore finisce negli spogliatoi e il Brindisi sugli sviluppi del calcio piazzato va a segno, giocando il resto della gara con un uomo in più. 

Primo tempo

Mister Olivieri schiera un Brindisi a trazione offensiva con un attacco a quattro composto da Pignataro, Acosta, Girardi e Quarta. A centrocampo la solita coppia composta da Iaia e Marino. Assetto a quattro anche in difesa, con Ianniciello e Fruci centrali, Schirone e Ruscigno sulle fasce. In porta, Rollo.

Si parte a ritmi serrati. Al 2’ il  portiere Rollo blocca in presa, senza particolari difficoltà, un colpo di testa di Sisalli, sugli sviluppi di un corner. Due minuti dopo Fruci sfiora la deviazione su un calcio di punizione dalla tre quarti di Marino. Al 7’ un cross di Quarta sorvola minacciosamente la porta difesa da Rollo. Altro brivido, al 18’, nell’area dell’Altamura, sempre sugli sviluppi di un tiro da fermo da posizione defilata di Marino, in una riproposizione dell’azione del 4’.

L'Altamura non si scopre. Il pallino è prevalentemente fra i piedi del Brindisi, che al 27', va vicino al vantagio con un tiro dalla distanza di Acosta. Al 34' Pignataro, ben appostato sul secondo palo, viene anticipato di un soffio. Il primo tempo non regala altre emozioni.

Secondo tempo

Ruscigno non rientra in campo dopo l'intervallo, a causa di un infortunio. Al suo posto entra De Fazio. La Fortis Altamura si fa viva al 9', con un calcio di punizione di Ladogana, dal limite ma da posizione decentrata, che finisce sul fondo. Un minuto dopo, è ancora Ladogana il protagonista di un'occasione monumentale. L'attaccante della Fortis si presenta infatti davanti a Rollo, ma di prima, a botta sicura, spara alto sulla traversa.

Dopo aver rischiato grosso, il Brindisi imprime una svolta alla partita al 12', quando Pignataro si presenta a tu per tu con il portiere Giannuzzi e lo salta in scioltezza. A quel punto l'estremo difensore atterra l'attaccante biancazzurro per evitare un gol sicuro, rimediando una sacrosanta espulsione. 

Il gioco riprende dopo 4 minuti con un calcio di punizione dal limite. Sulla palla si porta Marino, che calcia addosso alla baerriera. La sfera si impenna e va a finire sui piedi di Ianniciello, che al volo, di sinistro, trafigge Ferrugine, appena entrato al posto di Giannuzzi, sbloccando la partita. L'Altamura, nonostante l'inferiorità numeria, spinge, ma il Brindisi si difende con ordine. I biancazzurri vanno vicinissimi al raddoppio al 39' con Acosta, che non riesce a ribadire in rete un cross  comodo comodo. 

Al 40' l'Altamura va a segno, ma l'arbitro annulla per fuorigioco. Ancora un brivido al 46', quando un tiro di Dentamaro finisce di poco sul fondo. Al 48', Accosta chiude i conti con una rasoiata dai venti metri. Al Fanuzzi si festeggia. Fra sette giorni il Brindisi è atteso da un altro match chiave in casa della capolista Casarano, che in caso di vittoria festeggerebbe la promozione in Serie D. Ma gli uomini di mister Olivieri faranno di tutto per rovinare la festa ai salentini. 

Tabellino

Brindisi Fc – Fortis Altamura 2-0

Brindisi: Rollo, Ruscigno (De Fazio dal 1' st), Schirone, Ianniciello, Fruci, Marino, Iaia, Girardi (De Pasquale dal 25' st), Quarta (Giunta dal 31' st), Pignataro, Acosta. A disp. Pizzolato, De Fazion, Zizzi, Lieggi, Giunta, Marzella, De Pasquale, Palazzo, Salamima. All.Olivieri

Fortis Altamura: Giannuzzi, Lampugnani, Maselli, Dispoto, Campanella, Lede Caldas (Abrescia dal 39' st), Cannito (Dentamaro dal 28' st), Dimatera (Rana dal 22' st), Sisalli, Ladogana, Rizzo (Ferrugine dal 14' st). A disp. Ferrugine, Carella, Gonzalez, Loiudice, Dentamaro, Pennacchia, Lanave, Abrescia, Rana. All Maurelli

Arbitro: Iannella di Taranto coadiuvato da FRacchiolla e De Chirico

Marcatori:Ianniciello (Br) al 17' st;  Acosta (Br) al 48' st

Note: circa 1700 spettatori sugli spalti del Fanuzzi; espulso Giannuzzi (Alt) al 13' st

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Caso Cucchi: lettera di minacce a una stazione dell'Arma di Brindisi

  • Cronaca

    Inseguimento nelle campagne si conclude con un'auto incendiata e una denuncia

  • Cronaca

    Quando lo stalker è vicino di casa: brindisino finisce in carcere

  • social

    Elezioni 2019: ecco come si vota

I più letti della settimana

  • Incidente stradale nella notte: automobilista trovato morto all'alba

  • Traffico di cocaina, 18 arresti: forniture organizzate a Brindisi

  • Da 20 anni al carcere duro, prossimo alla laurea in Giurisprudenza

  • Controlli dei carabinieri: due arresti. Rinvenute anche due auto

  • Ospedale Perrino, donati gli organi di una donna morta a 62 anni

  • Minacciato e rapinato dell'auto: caccia ai banditi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento