Brindisi ko a Trento, domenica la sfida salvezza contro Capo D'Orlando

La Dolomiti domina e si impone per 85-68. Fra sette giorni gara decisiva: in caso di vittoria, Brindisi sarà salva matematicamente

BRINDISI – Brindisi non se l’è mai giocata, stasera, a Trento. Vittoria (85—68) netta e indiscutibile quella portata a casa dalla Dolomiti Energia contro la Happy Casa, in un match valevole per la 25esima giornata del campionato di Serie A. I padroni di casa hanno sempre condotto le danze. Brindisi, pur non subendo una imbarcata, non ha mai dato l’impressione di potersi avvicinare agli avversari.

Nel grigiore generale, si salvano solo Giuri, che con un paio di triple consecutive ha dato una scossa ai biancazzurri nel terzo quarto, ma si è trattato solo di un fuoco di paglia, e Smith, autore di 13 punti. In ombra Moore (10 punti). Estremamente negativo Tepic, tornato sui pessimi standard di rendimento della prima parte del campionato. L’andamento della gara, insomma, è stato lineare: Trento sempre davanti; Brindisi perennemente in affanno.

Ma una sconfitta sul parquet del roster di coach Buscaglia, tutto sommato, era da mettere in preventivo. Per Brindisi, la gara da vincere a tutti i costi sarà quella in programma domenica prossima (15 aprile) contro Capo D’Orlando. La squadra siciliana oggi è stata superata da Varese. Questo vuol dire che Brindisi, avendo ora sei punti di vantaggio sugli isolani, se li dovesse superare nello scontro diretto porterebbe il proprio vantaggio a otto lunghezze. Con altre quattro gare da disputare, la New Basket sarebbe matematicamente salva.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultraleggero pilotato da brindisino si schianta su muretto

  • Terremoto di magnitudo 5.8 presso Durazzo, paura nel Brindisino

  • Lite in strada finisce con accoltellamento: un ferito e un arresto

  • Traffico di droga, otto brindisini sotto processo dopo verbali dei pentiti

  • L'autofficina era abusiva: scattano denuncia e sequestro

  • Cocaina per mezzo milione di euro: brindisino condannato a sette anni

Torna su
BrindisiReport è in caricamento