Brindisi vince e convince contro Pesaro: esordio vincente al PalaPentassuglia

I biancazzurri si impongono per 88-73 sulla Vuelle in una gara a due volti. Equilibrato il primo tempo, dominato dalla New Basket il secondo

Schiacciata di John Brown

BRINDISI - La Happy Casa Brindisi bagna con una vittoria l'esordio casalingo nel campionato di Serie A. Dopo la sconffitta con l'onore delle armi rimediata a Milano, i biancazzurri si impongono sulla Vuelle Pesaro (88-73), considerata una potenziale rivale nella lotta per la salvezza, obiettivo primario di una stagione in cui gli uomini di coach Vitucci potrebbero anche combattere per obiettivi più ambiziosi. 

A due volti la gara andata in scena in un gremito PalaPentassuglia: equilibrato il primo tempo, con gli ospiti che a tratti hanno giocato meglio dei padroni di casa, ritagliandosi anche un massimo vantaggio di sei punti; nettamenta di marca brindisina la seconda metà di gara.

Protagonista del match è stato Chappel, nel vivo del gioco per l'arco dei quaranta minuti. Ottime indicazioni sono arrivate anche da Moraschini e Brown, decisivo nel terzo periodo, quando la Stella del Sud ha preso il largo. Banks si è acceso sono nell'ultimo periodo, quand il destino della gara era ormai segnato. 

Primo quarto

La Happy Casa parte con Banks, Brown, Gaffney, Clark, Chappel. Pesaro risponde con Blackmon, McCree, Artis, Murray, Mockevicius

L’avvio di gara è a ritmi sostenuti. Pesaro, seguita da una decina di tifosi, cerca di imporre il suo gioco. Brown si carica subito di due falli, costringendo Vitucci a gettare nella mischia Wojciechoskwi. Al 4’, gli ospiti piazzano un mini break di 6-0 che li porta a più sei (12-6) su una Happy Casa un po’ appannata in fase difensiva. Ma Brindisi, con Wojciechoskwi entrato subito nel vivo del match e un propositivo Chappel, stoppa i marchigiani (16-16 al 18’). Brindisi commette errori grossolani sotto canestro e non brilla per precisione dalla lunga distanza (2/9 da tre alla fine del periodo). Più incisiva invece la Vuelle, che chiude il parziale in vantaggio (20-22).

Secondo quarto

Anche in avvio del secondo quarto la Happy Casa eccede nella soluzione del tiro dalla distanza, non riuscendo a imbastire azioni ragionate. La mira, però, migliora. Al 13’, la New Basket è di nuovo davanti (27-24). Vitucci fa rifiatare Banks, lasciando spazio agli italiani Moraschini e Zanelli. Ma l’apporto della guardia statunitense è imprescindibile. Con lui in capo, la Happy Casa alza i ritmi e al 18’, grazie anche a un antisportivo fischiato a Blackmon, va sul più 9 (38-29). Il tempo si chiude con una tripla di un poaitivo Rush che sancisce il massimo vantaggio dei biancazzurri (42-32).

Terzo quarto

Anche all’inizio del secondo tempo Brindisi ha un buon approccio alla gara. L’asticella del massimo vantaggio si alza a più 14 (51-27 al 23’). La New Basket prende in mano le redini del match. Forte di una inerzia favorevole, il vantaggio sale a 16 punti (53-37 al 25’). Brown sale sugli scudi con una schiacciata a due mani che fa esplodere il palazzetto. Il lungo statunitense è il mattatore del terzo periodo. Grazie alla sua carica, la Stella del sud prende il largo (58-42 al 30’).  

Ultimo quarto

Brindisi ormai ha il controllo della partita. Moraschini al 35' piazza la tripla del più 17, ma Pesaro non si dà per vinta e con orgoglio riduce il gap a nove lunghezze (72-63 al 36'). La fiammata biancorossa ha vita breve. Trascinata da uno scatenato Banks, Brindisi torna a imporre la sua legge, mettendo la partita in cassaforte. Alla fine, il distacco fra le due squadre è di 15 punti. Domenica prossima, nuovo impegno casalingo contro Sassari, per la New Basket. 

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • Tamponamento sulla superstrada finisce con denuncia per rissa

  • Scontro sulla litoranea: mamma e due bambini in ospedale

  • La Polstrada recupera auto rubata dopo un inseguimento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento