Brutta New Basket: l'ultima della classe espugna il PalaPentassuglia

La peggior Happy Casa della stagione rimedia un pesante ko casalingo contro il fanalino di coda Grissin Bon Reggio Emilia (67-75). Seconda sconfitta consecutiva dopo quella di Varese

BRINDISI- La peggior Happy Casa della stagione rimedia un pesante ko casalingo contro il fanalino di coda Grissin Bon Reggio Emilia (67-75), che al PalaPentassuglia rompe un digiuno di vittorie che durava da tre partite, lasciando Trento da sola all'ultimo posto in classifica. Secondo ko di fila, invece, per la New Basket, dopo quello rimediato a Varese.

Pessima la prestazione dei biancazzurri, che non hanno mai dato l'impressione di poter assumere il controllo del match, concedendo canestri facili al roster di coach Cagnardi. Gli ospiti, trascinati da uno scatenato Aguilar (29 punti), hanno costantemente mantenuto la gara sul filo dell'equilibrio, per poi prendere il sopravvento negli ultimi quattro minuti. 

Dal grigiore complessivo si salvano in pochi. Deludenti, in particolare, gli americani Banks, Clark e Brown. Loro che avrebbero dovuto fare la differenza nei momenti chiave del match, spesso si sono eclissati. 

Primo quarto

Brindisi parte con Banks, Brown, Gaffney, Clark, Chappell. Coach Cagnardi schiera nello starting five di Reggio Candi, Aguilar, Cervi, Liompart, De Vico.

L’avvio di gara non è semplice per i biancazzurri. Reggio infatti se la gioca a viso aperto, trovando diverse soluzioni sia nel pitturato, dove Cervi catalizza il gioco, che dalla distanza. Più macchinosa la manovra della New Basket, che necessita di un prolungato giro palla per arrivare al tiro. All’8’, gli ospiti sono avanti di otto (9-17). Ma l’allungo dura poco. Grazie a un brillante Brown e a un propositivo Chapppel, e con il contributo anche di Moraschini, la Happy Casa chiude il quarto ad appena un possesso di distanza (15-17).

Secondo quarto

I ritmi crescono nel secondo periodo. La New Basket ritrova fluidità di gioco. Con le seconde linee Moraschini, Zanelli e Wojciechowski in campo, i biancazzurri tentano di prendere in mano le redini del gioco. Al 16’, Brindisi è avanti di 5 (27-22), ma Reggio reagisce, mantenendo la sfida in equilibrio (27-26 al 18’), per poi mettere la freccia del contro sorpasso, con una tripla di Mussini e un sotto mano di Aguilar (29-34 al 20’). Brown allo scadere del tempo riduce il gap, realizzando il canestro del 31-34.

Terzo quarto

L'intervallo non fa bene alla Happy Casa, che rientra sul parquet con scarsa determinazione, ripropponendo le incertezze palesate nel primo tempo. Ci si aspetta che la scossa arrivi da Banks e Clark, ma i due americani faticano sia in fase di costruzione che in quella di finalizzazione del gioco. Reggio, invece, continua a martellare dal perimetro. Al 28', Aguilar, con una tripla, porta nuovamente gli ospiti in vantaggio (42-44), innescando una girandola di sorpassi e controsopassi. Alla fine del parziale, la Grissin Bon è ancora avanti (47-51).

Ultimo quarto

La scossa arriva al 33', quando Clark e Moraschini realizzano due triple in rapida successione, seguite da un ulteriore canestro dello scatenato Moraschini. Il mini break di 8-0 per infiamma il PalaPentassuglia. Anche Zanelli dà il suo contributo per la causa, realizzando un tiro da tre che consolida la supremazia biancazzurra. Reggio, però, non demorde. Gli emiliani, trascinati da uno straordinario Aguilar, sorpassano nuovamente la Happy Casa (62-64 al 36'). A 34 secondi dalla fine, i padroni di casa, ormai in debito di ossigeno, sono sotto di cinque (65-70). La partita, di fatto, finisce qui. La Happy Casa, dopo aver cullato il sogno delle Final Eight, dovrà cominciare a guardarsi alle spalle. E domenica prossima gli uomini di Vitucci sono attesi da un'altra difficilissima gara in quel di Venezia. 

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • Tamponamento sulla superstrada finisce con denuncia per rissa

  • Scontro sulla litoranea: mamma e due bambini in ospedale

  • La Polstrada recupera auto rubata dopo un inseguimento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento